Cerca

Piccoli talismani per le festività di Natale

Ginepro e Agrifoglio
Legate dei rametti di ginepro e agrifoglio con un nastro rosso. Collocate il talismano vegetale sulla porta di casa. Terrà lontana qualunque forma di negatività esterna e favorirà l’abbondanza nel nuovo anno.
Se temete che qualche invitato possa nuocervi usatelo come centrotavola e bagnatelo con 7 gocce d’olio essenziale di Cedro. Le sue energie non vi colpiranno.

Il Ciocco
A partire dalla sera del 24 dicembre lasciate bruciare per 12 notti un grosso tronco di pino o betulla nel camino di casa e conservatene le ceneri per rafforzare gli incanti di guarigione e prosperità.

Balla della strega
Si tratta di una sfera di vetro colorata racchiusa da una rete. Fin dall’antichità la gente conferì a questi oggetti un valore apotropaico (erano impiegate come galleggianti). La rete catturerebbe le energie negative e gli spiriti maligni imprigionandoli all’interno della sfera. Aggiungerne una all’albero di Natale è sempre una buona idea.

L’arancia bucata
Prendete un’arancia e decoratela con un nastrino rosso. Infilzatela con i chiodi di garofano e lasciatela essiccare. Oltre ad ottenere un deodorante antisettico per l’ambiente, sia l’arancia che i chiodi di garofano vantano virtù sottili di tutto rispetto. L’arancia, connessa al simbolismo solare si usava per favorire l’amore, l’abbondanza e la fortuna. I chiodi di garofano purificano la casa dalle energie ostili (inclusi invidia e pettegolezzi), infondono armonia e propiziano i guadagni.
Provate questo piccolo incanto di natale: scegliete un’arancia e pensate ad una domanda che abbia come risposta un sì o un no. Mangiatela e contate i semi al suo interno: se ci sono semi in numero pari la risposta alla domanda è no. Viceversa, la risposta è affermativa.

Cannella
Confeziona dei piccoli amuleti da regalare (o da usare come segnaposto durante la cena della Vigilia) utilizzando stecche di cannella, rametti d’erica e anice stellato. Lega la cannella e i rametti d’erica con un nastro dorato, fai un bel fiocco e incollaci il frutto dell’anice.
La cannella favorisce la guarigione spirituale, protegge dalle negatività e rimuove i blocchi che ostacolano il settore lavorativo e finanziario. L’Erica rafforza la volontà, il coraggio e le unioni sentimentali, mentre l’anice potenzia l’intuizione e la fortuna.

Ciclamini rossi sui balconi di casa
I ciclamini proteggono la casa, allontanano la malinconia e stimolano la fertilità. Connessi all’elemento acqua e all’energia di Venere, tutelano la felicità familiare. Piantare un bulbo di ciclamino in vaso e lasciare che la piantina si sviluppi in camera da letto, secondo la tradizione, rende inefficaci le opere di magia nera fatte a nostro danno.

La Vigilia brucia il rosmarino
Una leggenda narra che la Madonna durante la fuga in Egitto, stese i panni del Bambinello su una pianta di Rosmarino affinché si asciugassero. Come ricompensa per essersi prestata a quel compito con umiltà, il Rosmarino fu benedetto dalla Vergine con tantissime virtù. Ancora oggi, in Andalusia, le famiglie bruciano dei rametti di Rosmarino la notte della Vigilia, affinché allontanino il male e non manchino mai l’armonia e la serenità nelle loro case.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.