Cerca

Erica: il portafortuna invernale

Simbologia planetaria: Venere, Saturno

Il nome di questa bella piantina che rallegra l’inverno, deriva dal verbo greco “ereiko“, che significa “spezzo, rompo“, perché l’erica è più forte della terra o della neve che la ricopre. I suoi fiori variano dal bianco alle diverse tonalità del rosa e sembrano copricapi elfici. Della stessa famiglia delle Ericaceae è la Calluna vulgaris detta brugo. Poiché cresce nelle brughiere evoca sentimenti di solitudine e malinconia.
Nel calendario astrale delle essenze, l’erica è associata al segno dello Scorpione: ne addolcirebbe il carattere, attenuerebbe la passionalità, illuminerebbe l’irraggiamento della volontà, favorirebbe uno sforzo più continuo e persistente verso gli obiettivi desiderati.
Nelle Alpi francesi, in passato, le ragazze appendevano delle coroncine d’erica sugli alberi per ringraziare la Grande Madre di aver conosciuto un buon compagno da amare. Una leggenda scozzese narra che piantare un’erica rossa in giardino vi farà incontrare un buon marito entro l’anno. In Irlanda è l’erba delle Fate e chi desidera vederle deve sdraiarsi sopra i suoi fiori.
Sacra a Venere, l’erica bianca proteggere le donne dalla violenza e dal male, favorisce la buona sorte e allontana gli Spiriti oscuri. L’energia di questa pianta è utile per purificare la casa da ogni negatività (a tal scopo potete costruire delle piccole scope d’erica), per la protezione personale, per superare i momenti difficili e la stanchezza. Tenete un rametto d’erica accanto al cuore per rafforzare la volontà, il coraggio e la disponibilità ad amare. Se desiderate promuovere l’amore e la comprensione all’interno della coppia, collocatela in camera da letto.
L’erica fa parte dei rimedi floreali del Dottor Bach (Heather): aiuta a superare il timore della solitudine e dell’abbandono, smorza l’egocentrismo, la tendenza a parlare troppo di se stessi e dei propri problemi, l’ipocondria. E’ utile a chi si preoccupa troppo del benessere degli amici e dei parenti arrivando a sperimentare dei veri e propri stati ansiosi. L’erica serve a sviluppare un equilibrio sano nei rapporti con gli altri.

Usatela per: promuovere la comprensione e l’ascolto, la protezione personale, allontanare le negatività e gli spiriti oscuri, per trovare l’amore, come offerta rituale, rafforzare la volontà, superare la stanchezza e i problemi.

Cristalli da associare all’erica: vanadinite, giada, crisocolla, agata corniola, fluorite verde, quarzo rosa, kunzite, adularia.

Bibliografia:

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.