Cerca

Perché i cristalli sono connessi all’energia angelica: i più potenti e come usarli

Cristalli: esseri di luce
Nicola Tesla scrisse: “In un cristallo abbiamo la prova evidente dell’esistenza di un principio di vita formativo e, anche se non riusciamo a capire la vita di un cristallo, è un essere vivente.”
Rudolph Steiner sosteneva che i minerali fossero la manifestazione fisica degli esseri di luce (o Angeli).
Unendo le due teorie possiamo intuire che i cristalli sono formazioni geometriche sacre, frattali della luce divina che diffondono le qualità superiori dello Spirito sulla Terra. Attraverso le loro caratteristiche chimiche ed energetiche  possono aiutarci a guarire e ad evolvere.
Secondo Robert Simmons, i modelli di struttura e comportamento dei cristalli sono molto più ordinati dei nostri e più vicini alla Sorgente divina. In altre parole, le pietre semipreziose, come angeli, veicolano modelli vibratori divini a beneficio dell’umanità e del mondo.

Perché lavorare con i cristalli
Meditare con i cristalli significa avere un profondo sostegno sulla via della guarigione, della consapevolezza e dello sviluppo spirituale.
Quando lavoriamo con questi “esseri angelici”, possiamo manifestare le loro qualità all’interno delle nostre vite.
Grazie alla loro guida diventiamo “cristallini”, puri, allineati al nostro progetto divino.

Le pietre portale
Le pietre che hanno vibrazioni particolarmente elevate sono in sintonia col regno angelico e costituiscono una sorta di portale fra dimensioni diverse.

Selenite
La selenite ha un’energia calmante e piena di armonia. Può aiutarti a sviluppare i doni psichici e spirituali. Ottima da collocare in camera da letto.

Apofillite
L’apofillite è un potenziatore energetico naturale. È una presenza gioiosa e leggera che aiuta ad aprire le porte interdimensionali verso i regni più elevati.
Ha una frequenza molto alta quindi è compatibile con le frequenze vibratorie degli angeli.
Meditare sugli Angeli con una drusa di apofillite fra le mani promuove la guarigione emotiva e spirituale. Attiva il sesto ed il settimo chakra, che hanno “il compito” di tradurre i messaggi provenienti dalle entità luminose.

Heulandite
La sua energia armoniosa e rilassante purifica gli ambienti e scoglie i blocchi che non ci permettono di entrare in uno stato di pace, indispensabile per cogliere correttamente i messaggi del Sé superiore. Assieme alla stilbite e all’apofillite è fra le pietre più potenti per espandere la propria consapevolezza e comunicare con le entità luminose.

Ametista
Ha un effetto calmante e purifica il subconscio. L’ametista è una rappresentazione fisica del Raggio Viola dell’alchimia, recide le illusioni e potenzia le abilità psichiche. Ottima per meditare, canalizzare, crescere spiritualmente.
Rinforza l’aura, facilita il processo decisionale e allontana l’ansia e le altre emozioni negative.

Quarzo fumé
Il quarzo fumé purifica le energie sottili e promuove il radicamento. Aiuta a ricordare i sogni e a comprenderne il senso.
Aumenta la concentrazione durante la meditazione così da riconoscere le indicazioni del Sé superiore.

Quarzo rosa
Il quarzo rosa è la pietra dell’amore. Aiuta ad aprire il chakra del cuore in modo da sperimentare una connessione autentica e serena con gli abitanti del mondo spirituale.

Epidoto e smeraldo
Sono due pietre connesse al chakra del cuore, che dev’essere aperto e armonioso per accogliere i messaggi angelici.
Apportano pace, promuovono i sogni lucidi, la meditazione e l’intuizione.
Infondono calma, guarigione, tranquillità ed equilibrio emotivo. Servono a rigenerarsi quando lo stress ci turba.

Celestite e calcedonio
Incoraggiano lo sviluppo spirituale e amplificano le capacità psichiche. Come l’apofillite e l’heulandite hanno vibrazioni molto alte e stimolano la chiaroveggenza. Trasformano il dolore e i vecchi schemi negativi in esperienze utili all’evoluzione. Purificano e proteggono l’aura (e gli ambienti) dalla negatività.

Moldavite
Ha un’energia meravigliosa: dona calma e consapevolezza. Apre, armonizza, purifica i chakra, così da facilitare il contatto con le guide angeliche.

Dioptasio e Menalite le pietre delle fate
Hanno un’energia che risuona con il chakra del cuore e gli Spiriti di Natura. Infondono serenità, allegria e un senso di spensieratezza. Aiutano a recuperare l’innocenza e la purezza interiore, indispensabili per aprire il cuore alle vibrazioni angeliche.

Potete programmare i cristalli per ricevere i messaggi dalle vostre guide spirituali. Con la pratica e un po’ di pazienza vi aiuteranno ad alzare le vostre vibrazioni!

Se questo post ti è piaciuto condividilo tramite i social. E’ gratis!

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.