Cerca

Luna nuova in Purva Ashadha 2 gennaio: le acque della purificazione

La prima luna nuova dell’anno “cade” oggi nella nakshatra di Purva Ashadha. Purva Ashadha significa “l’invincibile” e ha il potere di rinvigorire il nostro Spirito con la forza della verità e del cambiamento.
Ci troviamo nel cuore del Sagittario, vicini al centro della Via Lattea, dove risedono Varuna (dio degli oceani e dei fiumi) e le Apas, Divinità delle acque.
In questi giorni l’acqua e i luoghi in cui tale elemento predomina avranno un effetto particolarmente benefico sul nostro organismo. Fare dei lunghi bagni ci aiuterà a rilassarci, a riconnetterci alla nostra l’intuizione e a purificarci dalle energie basse.
Se vi sentite scarichi e dubitate di poter raggiungere i vostri obiettivi, meditate vicino al mare (o a un fiume/lago) e immaginate che le sue acque dissolvano tutto ciò che vi  impedisce di essere sereni. Cercate di digiunare e bere molto per disintossicare l’organismo.
Le pratiche spirituali sono particolarmente potenti quando la luna nuova ha luogo in Purva Ashadha: governata da Venere/Shukra, inonderà la nostra anima di amore e devozione (basti pensare che ieri molte persone in Brasile hanno onorato Yemaja).
Venere tuttavia è retrograda, perciò dovremo rivalutare con attenzione i rapporti, le emozioni, la nostra percezione di benessere e ricchezza. Siamo soddisfatti di ciò che abbiamo realizzato o è meglio fare un bel “reset” di inizio anno? La Stella del mattino ci guiderà in questo viaggio periglioso.
Il primo simbolo della nakshatra è la zanna di un elefante, emblema di Ganesha, il grande distruttore degli ostacoli. E’ tempo di essere autentici ed esplorare nuovi orizzonti, di abbattere quel che ci limita con grande determinazione mentale.
Il secondo simbolo della nakshatra è un cesto per setacciare il grano. Portiamo nel nuovo anno solo il necessario, accantonando distrazioni e pesi inutili. Dobbiamo selezionare quel che può portare frutto, pianificare con diligenza, in linea con l’energia di Saturno.
Guru espanderà la sua forza benefica nella nakshatra di Shabhisha, la stella dei mille guaritori. Aspettiamoci nuove scoperte scientifiche favorevoli per la guarigione dell’umanità. E attenzione: il dio della verità e della giustizia potrebbe anche portare a galla nuove informazioni, informazioni prima inaccessibili/nascoste e ampliare la consapevolezza delle persone sul tema della salute.
Purtroppo sul fronte economico non sarà un buon anno, perché fino ad aprile resterà attivo il Kala Sarpa Yoga. Mi aspetto una grande incertezza sui mercati (in particolare sui temi delle risorse energetiche), un aumento dell’inflazione e delle difficoltà a reperire alcuni beni (ne ho già parlato qui). Potrebbero verificarsi problemi con l’elemento acqua e degli incidenti a livello marittimo/commerciale. Prepariamoci ad essere parsimoniosi, ben attenti a diminuire gli sprechi.
Scegliamo di affrontare queste giornate all’insegna della purificazione, chiediamo alle Apas di ripulire il nostro cammino dagli errori del passato.

Mantra: Ganesha, Gayatri, Visnù, Shiva
Pietre consigliate: avventurina, quarzo rosa, tormalina verde-rosa, acquamarina
Divinità: Ganesha, Shukra, Apas (acque rinvigorenti e purificatrici)
Ottimo momento per: porre fine ai legami nocivi. Restiamo centrati su ciò che possiamo fare di buono per noi stessi e per il pianeta. Usiamo il potere della visualizzazione per portare guarigione e pace.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.