Cerca

02/02/2022: la luce della candelora. Significato numerologico e simbolico della giornata

La diade richiama l’unione e la conciliazione dei contrari. Ma riposa anche sul principio del dualismo, che ha un carattere positivo se si esprime nella ricerca dell’unità, nell’armonia degli opposti, oppure un carattere negativo se porta a divergenze non risolte. Opposizione o unione, odio o amore, divergenza o convergenza, il due mostra tutta la sua ambiguità. La diade favorevole si basa su “e” es. io e gli altri, quella sfavorevole su “o”, io o gli altri. Da un punto di vista grafico la line orizzontale rivela lo sviluppo materiale, quella verticale l’elevazione spirituale. Anticamente questo numero si associava alla Madre, il principio passivo e femminile. Nell’alfabeto ebraico è la lettera Bet ad avere valore due. Connessa alla funzione di contenimento somiglia ad una casa, ad una coppa sacra: nel mito è Iside a recuperare i pezzi dell’amato (raccoglie l’energia del Tutto).
Il 2/02/2022 sprigiona una vibrazione fortissima e sta a noi incanalarla positivamente a livello collettivo e personale. In quale modo? Superando le divisioni interiori ed esteriori. “Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non può reggersi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non può reggersi”.
Lo zero allude all’infinito potenziale dell’umanità, che può portare a grandi avanzamenti se improntato sulla collaborazione e il rispetto reciproco. Quanto odio e quanta divisione, invece, si stanno manifestando! La parola diavolo deriva dal verbo greco διαβάλλω (diabàllo) che significa separare, porre barriera, porre frattura. Cerchiamo di rispettare le opinioni diverse dalle nostre nonché di riscoprire cosa significa essere umani, andando oltre le logiche diaboliche dell’ego.
Oggi si festeggia la ricorrenza Cristiana della Candelora. Nella celebrazione liturgica si benedicono le candele, simbolo di Cristo “luce per illuminare le genti”.
Le candele rappresentano la rivelazione perché permettono di uscire dall’oscurità. Per questo accompagnano da sempre gli atti devozionali e fanno da tramite per le richieste che l’uomo rivolge agli Dei. Accendere un cero nelle chiese ne è un esempio: Frazer indica l’origine di questa pratica nelle feste consacrate a Diana, durante le quali si alimentava un fuoco sacro sotto forma di lampade.
Nel suo opporsi alle tenebre, la candela rappresenta il trionfo del bene, la rinascita, la speranza.
La superstizione vuole che sia importante accendere delle candele in occasione dei principali eventi della vita: nascita, matrimonio e morte, affinchè gli spiriti siano tenuti a bada. Il fatto di soffiare sulle candele in occasione del compleanno deriva da una pratica antica. Ogni compleanno era visto come una nuova nascita, sancita da una nuova candela a celebrare il rinnovamento.
La candela condivide il simbolismo positivo dell’ape. La ceromanzia consiste nel porre una candela al di sopra di un recipiente d’acqua e nel lasciare gocciolare la cera. Le forme e le pozioni delle gocce, una volta induritesi, vengono interpretate.
La Candelora era una sorta di capodanno volto a festeggiare il ritorno della luce, la speranza in un inverno più mite e lo testimonia l’usanza di trarre presagi sull’andamento del tempo: “Se c’è sole a Candelora / dell’inverno semo fòra / ma se piove o tira vento / de l’inverno semo dentro”. Il primo febbraio anticamente si festeggiava Giunone Sospita, colei che protegge. Le calende (da qui la parola calendario) di febbraio (da februare=purificare), chiudevano l’anno e occorreva prepararsi facendo sacrifici e purificazioni.

Come sfruttare al meglio l’energia della giornata:
-Rifletti su come ridurre il tuo impatto su Madre terra facendo scelte consapevoli
-Medita sull’arcano della Papessa
-Dedicati alla divinazione (prova la ceromanzia) e scrivi le tue intuizioni
-Assorbi l’energia del sole o accendi una candela
-Che valore ha per te la parola rinascita: cosa desideri rinnovare?
-Purifica la casa e getta il superfluo
-Vai oltre le divisioni nelle relazioni (dal 9 febbraio al 12 marzo la guerra planetaria fra Marte e Venere segnerà un momento particolare)
-Sii equilibrato/a: corpo, mente e spirito sono un tutt’uno
-Lavora sulle tue divisioni interiori
-Ricorda che dopo il buio la luce torna sempre e l’Universo vuole il tuo bene (rinnova la tua fede)
-Formula le tue intenzioni per il futuro, metti le idee nero su bianco
-Fai un bagno di purificazione con il sale di Epsom, un quarzo rosa o un quarzo ialino
-Sii solidale, crea relazioni positive
-Fai un’offerta alla natura e accendi una candela in segno di gratitudine
-Tieni in casa dei bulbi e osservali sbocciare
-Ultimamente hai visto spesso il numero 2 o 222? Significa che devi avere maggior fiducia nell’esistenza ed orientare in modo più equilibrato pensieri ed emozioni.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.