Cerca

Trovare chiazze d’acqua sul pavimento: condensazione, fantasmi o magia nera?

Mi sono giunte numerose e-mail da persone che chiedono informazioni su alcuni fatti curiosi.
Cosa significa quando in una casa si forma una chiazza d’acqua sul pavimento più e più volte senza una spiegazione plausibile? Cosa significa quando una goccia d’acqua che sembra provenire “dal nulla” cade sulla nostra mano o sul nostro braccio?

Chiazze d’acqua
Non basta trovare una strana chiazza d’acqua sul pavimento  per bollarlo come evento “paranormale”. Comprendo l’autosuggestione da “poltergeist” ma a volte le spiegazioni sono semplici e non nascondono nulla di misterioso.

Assicuratevi che:
-non ci siano perdite
-non si tratti di uno scherzo
-non sia opera del cane o del gatto
-non si tratti di semplice condensa
-l’acqua non derivi da infiltrazioni e umidità eccessiva

Il fenomeno della condensa si può notare in corrispondenza delle superfici più fredde e in ambienti con scarsa ventilazione.
Piccole chiazze d’acqua possono comparire negli angoli delle stanze, dietro ai mobili e su alcuni pavimenti dotati di una certa microcapillarità. Nella maggior parte dei casi quindi, potete dormire sonni tranquilli.

Si può ipotizzare l’azione di un’entità, solo in circostanze davvero strane, ossia quando le chiazze d’acqua:
-si trovano in più punti della casa e sono abbastanza estese
-sono accompagnate da cattivi odori o uno strano “fango”
-si verificano in concomitanza ad eventi “bizzarri” (oggetti che si spostano, sbalzi elettrici, sonno disturbato ecc).

Perché l’acqua?
Perché abbonda in natura e può cambiare di stato facilmente.
Se in un punto della casa vi sembra di “percepire” una presenza e proprio lì, trovate ripetutamente dell’acqua, può darsi che la condensazione sia avvenuta a causa dello sbalzo termico dovuto ad una manifestazione spiritica. Gli Spiriti infatti sono energia, possono manipolare il calore (energia) e influenzare la temperatura.

L’acqua sotto il letto
Credetemi, la condensazione per cause naturali è sempre la spiegazione più corretta. Un po’ d’acqua sotto il letto non deve generare alcuno strano timore.
A meno che in camera gli oggetti non inizino a sposarsi senza spiegazione, non abbiate incubi atroci, al risveglio il vostro corpo non presenti graffi o contusioni state sereni. Talvolta anche avere incubi ricorrenti o sentirsi soffocare durante il sonno è indice di attività spiritica. In questi casi, escluse allucinazioni e patologie psichiatriche, possiamo dire che qualcosa “non va”.
Se oltre a trovare ripetutamente chiazze d’acqua sotto il letto, siete stanchi, debilitati,  soggetti a strani fenomeni inspiegabili o ad una sfortuna fuori dal comune allora potreste essere vittime di un attacco psichico (l’acqua è un fluido che può essere informato positivamente o negativamente). Per esempio se ingeriamo o tocchiamo acqua caricata d’odio, gli effetti negativi si ripercuoteranno su di noi, in particolare se siamo deboli.
Se sospettate che qualcuno abbia operato un maleficio su di voi, vi invito a controllare l’interno di cuscini e materassi (ottimi punti di contatto per le fatture indirette). Il sonno è un momento in cui siamo particolarmente vulnerabili.

Quando le gocce piovono dal nulla
Questo curioso fenomeno sembra capitare in circostanze del tutto normali: in macchina, in ospedale, in casa, a scuola. Se è davvero improbabile che si tratti di condensa e dal nulla, quasi per magia, una goccia d’acqua vi bagna il viso, la mano, il braccio allora possono esserci delle spiegazioni “sottili”. Può trattarsi di un segno della presenza di un vostro caro o della manifestazione tangibile del vostro dolore inespresso.
Chi è particolarmente empatico e sensibile, difficilmente esterna la sua tristezza nei momenti difficili per non gravare sulle persone che ama.  Possiamo definire queste goccioline come le lacrime che l’anima non riesce a versare, l’effetto visibile dell’energia emotiva che “ristagna” nel piano fisico.
Alcuni ritengono che queste goccioline siano un segno della presenza consolatoria degli angeli, altri che capiti con più frequenza a chi sta affrontando un percorso di risveglio spirituale, o ha le doti per diventare un guaritore (l’acqua è connessa alla vita e alla purificazione).
Cercate di prendere coscienza delle vostre emozioni, anche quelle tristi: piangere serve a sfogarsi e ad allentare la malinconia che, una volta “liberata”, smette di ostacolare il nostro buon umore.

Sensazione di pioggia sulla propria pelle
Se percepite delle gocce di pioggia sulla vostra pelle ma in realtà siete asciutti e non c’è traccia d’acqua, sappiate che lo stress può produrre una sorta di allucinazione (disestesia).
Tuttavia se a tali sensazioni sono accompagnate da un contatto spiritico o da una premonizione su un evento connesso all’acqua (che poi si verifica), potreste avere delle doti extrasensoriali.

Voi cosa ne pensate? Vi è mai capitato? Raccontate le vostre esperienze nei commenti!

2 commenti

  1. A me capita spesso di sentire un unica goccia che mi arriva addosso. Di solito penso “ops, inizia a piovere” però poi vedo che non è così. Adesso capisco! Grazie!

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.