Cerca

Come capire se ho “il malocchio”: l’attacco psichico

DISAGIO-MENTALEPuò capitare di essere investiti da ondate di eventi negativi. Se accompagnati da materializzazioni, malessere generale, una diffusa sensazione d’ansia, incubi terribili e ricorrenti  potremmo trovarci difronte ad un attacco psichico. Dico “potremmo” perché questi sintomi possono segnalare casi di nevrosi, esaurimento, isteria e altri problemi mentali. L’approfondimento che segue tratta un fenomeno troppo spesso considerato frutto di fantasie e superstizioni popolari.
 
L’attacco psichico nemico sconosciuto
Dion Fortune nel suo libro “Difendersi dagli  influssi negativi” afferma che l’attacco psichico è una forma di aggressione. I pensieri negativi sono una forza concreta e possono essere usati per nuocere al prossimo. Purtroppo non sono facili da gestire in quanto sono attratti dai punti deboli della psiche umana. Tanto più un sogetto è affranto, fragile, influenzabile, tanto più è esposto ai pericoli della magia nera.
Senza una buona dose di sicurezza, cioè la fiducia nella capacità di far fronte all’attacco, si diventa facili bersagli.
La soluzione sta nella mente della vittima. Finché il punto debole che attrae le correnti negative non sarà riequilibrato il problema persisterà.
Per esempio se sono convinto di non valere nulla e il mio aggressore continua ad inviarmi suggestioni coscienti basate su tale assunto, la sua forza negativa si unirà alla mia portandomi a vivere situazioni devastanti.
Prima di parlare di un attacco psichico bisogna assicurarsi che non si tratti di una proiezione mentale: a volte le persone che affrontano un momento difficile si autosuggestionano convincendosi di essere vittime della magia nera.

Per difendervi da un attacco psichico potete provare questi semplici accorgimenti:

tagliate tutti i rapporti col presunto aggressore, prendete le distanze dallo stesso (anche fisicamente ove possibile) e affermate il vostro potere senza farvi sottomettere;
 
-concedetevi una dieta sana, lunghe ore di sonno, beneficiate della luce e dell’aria passeggiando o facendo esercizio fisico;
 
-svolgete attività ricreative per distogliere la mente dalla paura;
 
-evitate i pensieri e le emozioni negative;
 
-fate un controllo medico generale per verificare se siete soggetti ad altri tipi di disturbi;
 
-visualizzatevi in piedi e volgetevi verso Est. Alzate la mano destra e pronunciate queste parole:

“Potere del Cristo che vivi dentro di me e io servo (fare il segno della Croce sul petto e sulla fronte) con tutto il mio cuore e con tutta la mia anima e con tutta la mia forza (tracciare un cerchio di protezione in senso orario usando l’indice della mano destra) racchiudo me stesso nel cerchio Divino della Tua protezione, che nessun errore potrà mai oltrepassare”.

ATTENZIONE
Bisogna distinguere tra esperienze psichiche e allucinazioni soggettive. I sintomi dell’attacco potrebbero essere l’effetto di complessi dissociati. Alcuni libri che possono aiutarci a distinguere se siamo di fronte a follia o forze invisibili sono: “Come difendersi dagli influssi negativi” di Dion Fortune; “La proiezione del corpo astrale“ di Muldoon e Carrington; “Thirty Years Among the Dead“ del Dr. Wickland; “Medical Psychology and Physical Research” del Dr. T. Mitchell; “Human Personality and Its Survival of Bodily Death“ di Myers; “The Machinery of the mind“ di Violet M. Firth (Dion fortune); “Dream Psychology“ di Nicholl e “The Psychology of Insanity“ di Hart (di facile comprensione per chi inizia).

 
Segni di un possibile attacco
-Senso di malessere e oppressione generale.
-Sensazione di avere un peso sul petto (sostanza eterica o ectoplasma concentrato- possibile attacco di origine locale).
Essere colti da paura, senso di soffocamento, spossatezza, depressione.
Esaurimento nervoso, debilitazione psicofisica in assenza di altre patologie.
-Contusioni e cicatrici che svaniscono dopo pochi giorni.
Odori cattivi (carne putrefatta) che vanno e vengono percepibili da chiunque, sensitivi o meno;
-Precipitazione di fango, odore di fango, strane impronte sul pavimento di casa;
-Sciami di vespe in casa, invasione di mosche e cavallette;
-Inspiegabile e continua sfortuna;
Incubi terribili e ricorrenti (con conseguente stanchezza e perdita di lucidità);
-Sogni in cui siete costretti a mangiare del cibo o vi viene offerto (presenza di larve), incubi durante i quali vi sentite pungere.
-Incubi con gatti, topi e serpenti.
 
 

4 commenti

  1. Sicuramente una persona già mentalmente stanca è più predisposta a questo genere di attacchi, soprattutto se il “carnefice” vive a stretto contatto con la “vittima”.
    Ma il carnefice, oltre ad un momentaneo aumento di autostima, che benifici ha?
    Quando esaurirà la sua energia, non potrà essere lui stesso soggetto ad attacchi?
    Oppure ne è soggetto anche quando lui a perpetuarli?

  2. Più che benefici, ha uno scopo da raggiungere e dipende da cosa vuole ottenere con l’attacco. Si parla di sentimenti bassi, desideri malvagi che aprono un canale diretto con l’Abisso, che prima o poi vorrà la sua ricompensa. Chi è dedito a tali pratiche potrebbe essere anche una “vittima” che ha ereditato un karma pesante.
    Quanto è profonda l’energia del male? Quanto si può odiare e in quanto tempo l’odio si esaurisce, dipende dalla persona. Sicuramente, se qualcuno interviene a salvare la “vittima”, interrompendo il rapporto, il carnefice potrebbe avere un pesante contraccolpo. Esaurimento, collasso. E a quel punto, una persona debole, con centri psichici deboli è sicuramente attaccabile. Dipende dal suo grado di preparazione in materia. Comunque l’intento non è “render pan per focaccia”, ma: 1- ristabilire l’equilibrio 2- difendersi e per farlo serve una buona dose di compassione/indifferenza più che odio verso il carnefice.

    Lux

  3. In effetti stare “nel centro” e lasciar correre senza incappare nella molla della “vendetta” non è cosa facile. Lasciare che il flusso negativo entri ed esca senza radicare in noi è la conseguenza di una lunga ed attenta pratica.
    Grazie delle utili informazioni letterarie… ne prenderò volentieri nota!
    Un grande abbraccio
    Joh

  4. Non essere modesta, Joh!
    Anzi, se ogni tanto volessi aggiungere qualche appunto, le tue perle di saggezza sono sempre ben gradite.
    Un abbraccio anche a te!

    Lux

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.