Cerca

Tre mantra per eliminare la negatività e le situazioni difficili dal proprio cammino

Mantra per chiedere che una situazione si risolva a proprio vantaggio
Om Vakratundaya Hum (pronuncia: om vacratundaia hum)
Questo mantra è tratto dal Ganesha Purana.
Se una situazione ci sta causando molti problemi, una grande tristezza e tutto sembra “andare a rotoli” è bene recitarlo 108 volte, possibilmente per 48 giorni di seguito al mattino. Ganesha è il Dio che protegge i nuovi inizi e rimuove gli ostacoli. Visualizzate Ganesha e usate un mala di rudraksha.
Nello specifico il mantra serve a riallineare la nostra energia, ad abbattere gli ostacoli, il karma negativo e le difficoltà che ci rallentano. Dal punto di vista fisico aiuta a risolvere i problemi alla schiena. Dona pace interiore e la forza di risollevarsi.
Significato:
Om- il suono primordiale della creazione
Vakratundaya- è un aspetto di Ganesha (richiama la sua proboscide che simboleggia l’unità)
Hum- è la sillaba che chiede l’intervento immediato del Dio per assisterci (una sorta di “così sia”-sillaba seme del chakra della gola).

Mantra di Narasimha
Narasimha Ta Va Da So Hum (pronuncia: Narasima ta va dà so hum)
Narasimha è il quarto avatara di Visnù. Il Dio, per metà leone, sconfisse il temibile “Hiranya Kashapu” un demone molto potente intenzionato ad uccidere il proprio figlio perché aveva mostrato segni di santità.
Questo mantra dissolve qualunque energia negativa, le entità negative e allevia l’ansia e la paura. Dona una grande pace interiore. Nei momenti di dubbio e confusione ci rende lucidi, centrati. Si recita 108 volte al mattino almeno per 21 giorni usando un mala di onice nera.
Significato:
Narasimha- il nome della Divinità
Ta va Da- sillabe per riallineare i centri energetici
So Hum- “Io sono Quello”. Si richiede che le qualità luminose di Narasimha diventino parte del nostro spirito.

Mantra per ottenere una benedizione immediata o la protezione da un pericolo imminente da Ganesha
Om Kshipra Prasadaya Namaha (pronuncia: om cscipra prasadaia namaha)
Questo mantra si recita quando ci troviamo in una situazione di pericolo per ricevere protezione immediata. Può essere associato al mantra di Lakshmi o ad altri mantra in onore di Ganesha per promuovere l’abbondanza o lo sblocco di un problema grave. Si recita al mattino, 108 volte, per almeno 48 giorni con un mala di semi di loto.
Significato:
OM- il suono primordiale della creazione
KSHIPRA- immediata
PRASADAYA- benedizione
NAMAHA- ti saluto-mi inchino a te

Fatemi sapere se i mantra vi hanno aiutato!

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.