Mercurio in astrologia


il mito di mercurioMercurio è il pianeta più veloce e partecipa sia al simbolismo solare che a quello lunare, diventando mediatore tra le  opposte polarità, così come l’Hermes greco era il messaggero fra il mondo divino e quello umano. Siamo di fronte a un dio androgino ed eternamente bambino che appare e scompare tra i raggi solari.
Proprio per questa sua tendenza è definito il “grande imbroglione“.
Osservando il suo glifo notiamo che è composto da una mezzaluna rivolta verso l’alto ad indicare la ricettività, dote che appartiene al segno dei Gemelli; da un cerchio, che richiama la terra e il ragionamento compiuto qualità incarnate dalla Vergine; da una croce equilatera, che rappresenta i pensieri divenuti manifesti nel regno della forma.
Hermes è il dio greco che gode di maggiore popolarità grazie ai suoi attributi facilmente riconoscibili: il suo ampio cappello, i sandali d’oro alati e il caduceo.
Fu Zeus a scegliere Mercurio come emissario della volontà divina, grazie ai sandali alati che lo facevano viaggiare a grande velocità. Per i Greci divenne il protettore dei viaggiatori, tanto che lasciavano sulla strada delle piccole pietre come offerta al dio. Mercurio tutelava le piazze dei paesi ove si svolgevano i commerci e per estensione divenne anche il protettore dei mercanti.
Secondo il mito Hermes rubò qualcosa a tutti gli dei dell’Olimpo configurandosi come l’archetipo che conosce maggiormente l’animo umano.
Per questo può scendere negli inferi e tornare indietro indenne (è un dio psicopompo). Nello Scorpione Mercurio stimola la riflessione; scende nell’inconscio e porta alla luce i contenuti che necessitano di essere rielaborati affinché i nativi imparino a padroneggiare emozioni e istinti invece che esserne schiavi.
Nel Sagittario e nei Pesci Mercurio è in esilio: qui la ricettività, il sogno e l’immaginazione dovranno trovare valide modalità di espressione affinché i loro progetti non risultino fumosi.

Cosa governa l’energia di Mercurio
mercurio dio comunicazioniMercurio nel tema natale rappresenta il nostro modo di comunicare. Governa la capacità di trasformare i pensieri in parole, l’abilità manuale e l’attitudine alla scrittura.
Comprendere questo pianeta è molto importante: se un bimbo incline al sogno, all’arte, alla danza viene forzato a studiare materie logiche (o viceversa) potrebbero esserci conseguenze disastrose. Quando studiamo qualcosa che non è conforme alla nostra natura diventiamo spenti e annoiati.
In generale i segni di Terra amano apprendere attraverso l’esperienza pratica; i segni di Fuoco apprendono attraverso l’azione, in modo creativo; i segni d’Acqua imparano grazie alle sensazioni e alle emozioni; i segni d’Aria attraverso la lettura e l’ascolto.
Comprendere Mercurio serve ad appianare i conflitti perché rivela le strategie di comunicazione più efficaci per farsi capire dagi altri.
Questo pianeta è collegato ai media, alla pubblicità, a idee e nozioni, al linguaggio, agli aforismi, ai giochi di parole, alla poesia e ai ritornelli che si ripetono:  scrittori, insegnanti, giornalisti, mediatori culturali, pubblicitari, operatori telefonici, speaker hanno quasi sempre un Mercurio importante nel proprio tema.
Mercurio è il dio della parola ma anche del silenzio iniziatico (le lingue delle vittime sacrificali erano offerte a Mercurio).
Nel corpo il pianeta regge il sistema nervoso, le braccia, i polmoni, la bocca e la lingua.
E’ il dio dei clown che possono esprimere tristezza o felicità, dei mimi, dei furfanti e dei maghi.
Possiamo trovare Mercurio nel Circo, nella cultura Gitana, in Peter Pan, vederlo come una forza estremamente libera, un po’ strana, capricciosa, abile, scaltra e creativa.
Pensiamo ai “buffoni di corte” che con le loro burle mettevano a nudo le personalità più importanti. Praticavano una sorta di “follia controllata” ossia la capacità di camuffare il proprio potere simulando buffoneria e vulnerabilità.
Troviamo Mercurio nelle maschere intese quali mezzi per abbandonare la propria personalità e mettersi in contatto con i mondi superiori.
Trovandosi vicino al Sole/Io influisce sul modo in cui vengono recepite le informazioni e sui meccanismi di difesa che sviano l’attenzione da ciò che non si è in grado di comprendere o si vuole evitare di fare (disattenzione selettiva, automatismo).

L’unione degli opposti
mercurioMercurio unisce gli opposti, li bilancia. La capacità di mediare, di risolvere tensioni e conflitti dipende da come esprimiamo la sua energia.
Nell’antica Grecia erano i Sofisti le figure dedite all’arte del linguaggio. Da quest’ultima emergono due insegnamenti:
– chiunque può trovare ragioni valide per sostenere allo stesso tempo due tesi opposte;
-bisogna accettare la confusione che deriva dalla discussione di un problema dato che è necessaria per analizzarlo in modo serio.
La doppiezza di Mercurio si manifesta anche nelle divinità: Locky nella mitologia norrena era il dio della grande astuzia e del caos; il “Till Eulenspiegel” del folclore germanico è un burlone irriverente che finge di non capire quanto gli viene detto per farsi beffe del proprio interlocutore; lo spirito dei boschi Puck o Pooka ha un aspetto mutevole ed ingannatore; il Coyote dei nativi americani cade nelle sue stesse trappole ma riesce sempre ad uscirne (a rappresentare il caos ma anche le nuove possibilità).
Nella cristianità la figura che più si avvicina ad Hermes è l’Arcangelo Gabriele mentre presso gli Egizi il dio che insegnava il “perfetto comando della parola” era Thoth.

 

Mercurio retrogrado
Quando questo piccolo pianeta sembra “invertire la sua rotta” le persone vivono una serie di imprevisti e contrattempi. Comunicare, viaggiare e usare la tecnologia diventa piuttosto complicato!
E’ durante questo periodo che veniamo infastiditi dagli ex, dal collega che “non sopportiamo” o dalla lontana zia che viene a farci visita propinandoci domande inopportune.
E’ con Mercurio retrogrado che i nervi saltano ed emergono verità scomode.
E’ con Mercurio retrogrado che si rompe il fax quando devi spedire un documento importante e hai fretta.

Perciò evitiamo di:

-compiere lunghi viaggi
-firmare contratti
-fare acquisti importanti
-prendere decisioni a lungo termine
-iniziare una nuova attività o una relazione
-perdere la pazienza

Sarà interessante osservare il nostro modo di relazionarci all’energia del pianeta e alle sue sfide. Se Mercurio rallenta allora dovremo dedicargli qualche attenzione in più e rallentare i ritmi del vivere quotidiano.

In particolare:

-ritroviamo la calma e impariamo a rilassarci
-riflettiamo sul nostro modo di comunicare e relazionarci
-rivalutiamo i dettagli delle situazioni più importanti
-diamo spazio alla scrittura
-riprogrammiamo il futuro sulla base delle nostre verità interiori
-ripensiamo a quali bugie ci fanno comodo
-cerchiamo di vedere il lato positivo delle persone
-lanciamo un backup preventivo (pc e cellulari)
-incontriamo vecchi amici
-facciamo qualcosa di folle che spezzi la routine.

Chi nasce con Mercurio retrogrado spesso si troverà ad affrontare una serie di eventi bizzarri. La natura sovversiva del pianeta spingerà la persona ad indagare ogni aspetto inusuale della vita. Può darsi che la sua influenza determini una certa difficoltà d’espressione e comunicazione, numerosi contrattempi e qualche incidente sul piano fisico.

Quando l’energia di Mercurio è eccessiva
tic nervosi causa nel tema nataleLe persone che esprimono in eccesso l’energia di questo pianeta sono estremamente nervose e hanno un disperato bisogno di attenzione, d’esser viste e ascoltate. Potrebbero essere un po’ irritanti, muovere compulsivamente le gambe o mangiarsi le unghie. Nel peggiore dei casi parlare di continuo. E’ come se avessero un eccesso di energia nervosa da scaricare. Mercurio è molto attivo nei soggetti che amano scrivere, risolvere enigmi (uh, gli alchimisti), avere un gran numero di amici, chattare, dedicarsi al modellismo, alla lettura o ai viaggi.

Quando l’energia di Mercurio è carente
Chi ha un Mercurio debole (per esempio quand’è congiunto a Saturno) ha poca fiducia nelle proprie doti intellettuali. In questo caso sarà utile cimentarsi in qualche sfida.  Giocate a “who has the biggest brain?” o “cluedo”, divertitevi con i giochi da tavolo e vedrete che acquisirete sempre più sicurezza.
In alternativa studiate una materia che ritenete complessa per superare le vostre paure. Amo molto una frase di Albert Einstein che dice: “chiunque è un genio, ma se giudichi un pesce per la sua abilità di salire su un albero vivrà eternamente con la sensazione di essere uno stupido”. Ognuno ha dei talenti basta trovarli!

Mercurio e gli altri pianeti
mercurio e gli altri pianetiMercurio è il pianeta più vicino al Sole il primo a differenziare la sua energia da quella dell’astro (dall’io al noi). E’ complementare a Giove e tende all’arricchimento della personalità attraverso la comunicazione e l’interazione con l’altro (intesa quale disponibilità ai rapporti).
Quando il pianeta si trova in aspetto dissonante con Plutone, Nettuno o Saturno la persona dovrà affrontare qualcosa di difficile ed oscuro per la propria psiche.
Aspetti tesi fra Luna-Mercurio in genere causano uno squilibrio fra emotività e razionalità, problemi nella gestione dell’ansia, traumi infantili connessi alla figura materna.
Le persone con Mercurio in forte aspetto a Urano hanno un’intelligenza acuta e sono abili a cogliere le occasioni. Tuttavia Urano rappresenta anche l’originalità e l’anticonformismo, le innovazioni “folgoranti” perciò faticheranno ad accettare regole e convenzioni. Genio e follia…
Mercurio in coppia con Nettuno confonde la mente facendola vagare senza confini col rischio di cambiare continuamente idea su ciò che si vuole fare. Tuttavia da questa interazione può emergere una notevole vena creativa.
Plutone in forte aspetto a Mercurio parla sempre di cose nascoste: in questo caso le persone tendono a distorcere la realtà, a non comunicare quello che provano. Si tratta di soggetti che fin dall’infanzia hanno dovuto imparare a gestire emozioni e pensieri che li hanno fatti soffrire. In genere hanno la capacità di capire subito le intenzioni e debolezze degli altri. Il problema sorge quando questa sensibilità viene utilizzata per manipolare il prossimo.

Connettersi all’energia di Mercurio
Leggi un libro al mese e crea un  gruppo di discussione
-Non evitare le conversazioni che implicano un confronto e amplia le tue prospettive
-Esercita la tua memoria
-Fai qualcosa che ritieni difficile
-Costruisci qualcosa
-Dai libero sfogo alla scrittura. O se preferisci impara a suonare uno strumento musicale
-Gioca, scherza, sorridi, racconta una barzelletta, prendi la vita meno sul serio
-Goditi uno spettacolo di magia e impara un trucco
-Sfida le tue capacità mentali con la “Settimana Enigmistica”
Studia qualcosa che ti attrae intellettualmente
-Incontra più spesso i tuoi amici

Bibliografia:
“Planets in Play” di Laurence Hillman

Copyright
I contenuti presenti sul sito “Caverna Cosmica” dei quali è autore il proprietario del sito non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Ogni violazione sarà perseguita ai sensi della legge.

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento