Cerca

Luna piena in Sravana 3 agosto: l’ascolto come forma di amore e consapevolezza sacra

La luna piena si formerà oggi alle ore 17.59 nella nakshatra di Sravana detta “l’orecchio di Dio” e amplificherà la capacità di ascoltare il nostro intuito e cogliere i messaggi delle energie sottili.
Sravana è governata dalla magnifica dea Saraswati che suona uno strumento chiamato “Vina”: la sua musica dissolve i dubbi della mente e innalza l’anima al cielo.
In questi giorni impegniamoci ad ascoltare di più noi stessi e gli altri. Cerchiamo di creare e mantenere relazioni significative, senza voltare le spalle a chi ha bisogno del nostro supporto.
In origine i maestri trasmettevano oralmente i mantra e gli insegnamenti vedici. Sapevano che l’intensità delle parole unita alle vibrazioni dei suoni erano in grado di sprigionare forze miracolose e produrre effetti tangibili sulla psiche e sul corpo, tanto da favorire la guarigione delle persone.

Queste luna sarà favorevole allo studio e alla meditazione con la musica. Prendetevi il tempo per fare il punto della situazione, per pensare, scrivere le vostre idee, guadagnare una maggiore chiarezza mentale.
Se vi sentite disconnessi dagli altri, faticate a esporre le vostre idee o a esprimere le vostre emozioni, trovate un modo creativo per sentirvi di nuovo parte della comunità. Sravana ci insegna che siamo tutti interconnessi e dona il “Samhanana Shakti”, il potere di intrecciare legami significativi.
Saturno e Rahu potrebbero innescare qualche tensione di troppo, perciò facciamo attenzione a non comunicare in modo aggressivo, a non abbatterci, a non giudicare con severità il nostro operato. Le preoccupazioni inerenti alla sfera economica, lo stress per il distanziamento sociale e la sensazione di essere soli, possono alterare la fiducia e la speranza nel futuro. Ma Sravana, l’orecchio di Dio, è sempre in ascolto e pronto ad aiutarci. Perseverare e avere fede saranno “le parole d’ordine” del mese.

Adottiamo un atteggiamento ricettivo e prepariamoci a cogliere i segni sul nostro cammino. Essere ricettivi significa sviluppare una maggiore consapevolezza, collegare idee e concetti diversi, fare esperienza della vita da una prospettiva più ampia.
La nakshatra di Sravana è retta da Vishnu, il Signore che preserva la pace e l’ordine universale. Incarnatosi in Vamana, attraversò i tre mondi per abbattere il dominio dei demoni. Durante l’impresa le impronte dei suoi piedi formarono parte della costellazione dell’Aquila. L’aquila era anche l’animale che il Dio usava per spostarsi.
Chiediamo a Vishnu di ampliare i nostri orizzonti e ottenere la saggezza necessaria per comprendere le verità superiori. Voliamo alti come aquile per non perdere di vista quel che conta davvero ed evolvere insieme, oltre ogni divisione. 

In India oggi si celebra la festa di “Raksa-Bandhana” (legame di protezione). I brahmani rinnovano il proprio cordoncino sacro e le ragazze di qualunque ceto sociale legano un filo al polso dei propri fratelli (di sangue o adottivi), affinché la divinità li protegga da ogni male per tutta la vita; allo stesso tempo, i fratelli che ricevono il filo (in hindi, rakhi) si impegnano a proteggere le sorelle nei momenti difficili.
L’usanza deriva da un’antica leggenda: per riconquistare Amaravati, la città degli Dei, Indra doveva sconfiggere alcuni fra i più potenti demoni. Saci, allora, gli donò un amuleto e glielo mise al polso. Grazie al prezioso regalo, il Dio ottenne la vittoria. Da allora il bracciale divenne un simbolo di protezione (in genere è fatto di cotone o seta). Si narra che indossare il rakhi allontani gli spiriti maligni (raksha).
I bramini inoltre, fanno offerte ai rishi e ai sacri Veda, verso i quali sono debitori per la conoscenza spirituale.

Luna propizia per: studiare, meditare, scrivere, leggere, ascoltare, suonare, iniziazioni spirituali, rituali per un nuovo inizio, rituali di purificazione, iniziare un progetto, iniziare un lavoro, acquistare una casa, iniziare una cura medica, riappacificarsi, pianificare e organizzare, dare e ricevere consigli, fare chiamate importanti, viaggiare, fare volontariato, dedicarsi al culto di Vishnu e Saraswati.

Meditazione per la protezione e la positività
Attraverso l’ascolto è possibile connettersi al campo universale, ricevere la forza creativa della grande madre che sostiene la realtà. Attraverso l’ascolto lasciamo che tutto esista e andiamo oltre l’illusione intraprendendo le azioni più corrette per il progresso spirituale.
Questa meditazione permette di: espandere l’aura e la compassione, raggiungere i propri obiettivi, eliminare la sensazione di solitudine (e separazione) dall’anima.
Permette di sentirsi protetti durante le prove della vita e di allinearsi al flusso degli eventi con spontaneità.

Posizione del corpo e Mudra
Sedetevi e sollevate il ginocchio destro. Tenete il piede destro sul pavimento ben dritto. Appoggiate la pianta del piede sinistro contro l’arco e la caviglia del piede destro. La palma del piede sinistro si trova proprio di fronte all’osso della caviglia del piede destro. Piegate il gomito destro e posizionatelo sulla parte superiore del ginocchio destro.
Avvicinate la mano destra alla testa col palmo rivolto verso l’orecchio. Nella parte superiore è aperta mentre in basso tocca il cranio.

Respirazione
-Lenta e profonda. Inspirare e pronunciare il mantra espirando.

Mantra
-“Maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa”

Posizione degli occhi
-Chiusi. Portare l’attenzione sul terzo occhio e sulla fronte.

Tempo di esecuzione
-Da 11 a 31 minuti
-Ripeti la meditazione invertendo la posizione della mano e della gamba.

Fonti:
Vedicastroyoga
nakshatra
festività induismo

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.