432 Hz: la frequenza della vita


L’umanità è vittima inconsapevole di una guerra di frequenze contro la nostra coscienza. Nella storia moderna, si è assistito a quella che il dottor Len Horowitz ha definito la “militarizzazione strategica della musica” verificatasi nel 1939, quando fu adottata l’accordatura della nota “La sopra il Do centrale” a 440Hz. Bisogna chiedersi perché il ministro della propaganda nazista, Joseph Goebbels, abbia sostenuto questa strana intrusione nella creatività musicale, convincendo i presunti nemici id Hitler in Gran Bretagna ad adottare tale “superiore” accordatura per la “razza ariana”.

432I danni della musica a 440 Hz
Secondo ricerche preliminari sostenute da Walton, Koehler, Reid, la musica basata sul La a 440 Hz entra in conflitto con i centri energetici umani (ossia i chakra) situati dal cuore alla base della spina dorsale. In alternativa, vengono stimolati i chakra sopra il cuore. In teoria, la vibrazione stimola l’ego, e le funzioni della parte sinistra del cervello, reprimendo il cuore-mente, l’intuizione e l’ispirazione creativa. Per ottenere la massima repressione della coscienza umana è necessario ridurre al minimo le frequenze con cui entriamo naturalmente in risonanza e di cui possiamo beneficiare di più sul piano biologico e psicospirituale. Gli strumenti degli egizi e dei greci erano accordati, non a caso a 432 Hz. Per molti chitarristi, questa rappresenta l’accordatura migliore. Inoltre, la coclea, la parte dell’orecchio interno che converte gli impulsi acustici in segnali elettrici, ha una forma a spirale simile a una conchiglia. Una sezione trasversale bilaterale della coclea è descrivibile attraverso la successione di Fibonacci. Questa frattalità, consente di decodificare le ottave nello stesso punto in ogni strato della spirale, e potrebbe spiegare perché riusciamo a discernerle. Rudolph Steiner era consapevole di tutto questo, e disse: “La musica basata su Do=128 Hz (nota Do in concerto La=432 Hz) indirizzerà l’umanità verso la libertà spirituale. L’orecchio interno dell’essere umano è costruito sul Do a 128 Hz”. Secondo Maria Renold, l’accordatura La=440 Hz, “dissocia il collegamento della coscienza al corpo e crea nell’umanità condizioni antisociali”. Pur essendo più eccitante e aggressiva, questo tipo di musica è orientata verso la mente scollegata dal cuore e dalle emozioni, che ha il campo elettromagnetico più grande rispetto a tutti gli altri organi del corpo, cervello compreso. Inoltre, produrrebbe un effetto agitante sull’aura/mente, non rispondendo al meccanismo di traduzione suono-luce del DNA.

20151205_120842Frequenze per guarire
Brendan D. Murphy afferma che il Solfeggio con Do a 528 Hz, apporterebbe benefici sia al corpo che allo spirito delle persone, sostenendole nel loro processo di guarigione. Se si osserva lo spettro della luce visibile e le lunghezze d’onda nei colori, cercando 528 si entra nella regione del “raggio verde”. L’armonica superiore del raggio, viene assorbita e metabolizzata dal vortice del chakra cardiaco. Non è una coincidenza che anche la lunghezza d’onda della luce visibile a 528 nm sia verde. A questo punto, se l’umanità ha bisogno di potenziare qualcosa nell’anatomia bioenergetica, si tratta dell’intelligenza del cuore, che porta all’empatia, all’intuizione e alla compassione. Il biologo Bruce Lipton ha affermato che sulle membrane delle cellule del nostro corpo, ci sono delle strutture simili ad antenne (ciglio primario), che rispondono a frequenze vibratorie. Questi recettori possono percepire anche campi vibratori di energia quali luce, suono e frequenze radio. Le antenne di questi recettori vibrano come le forcelle del diapason. Se una vibrazione energetica presente nell’ambiente entra in risonanza con l’antenna di un recettore, questa vibrazione altererà la carica della proteina, facendo cambiare forma al recettore. Il comportamento biologico può venire controllato da forze invisibili così come da molecole fisiche quali la penicillina.

20151205_121102I segreti del numero 432
I numeri che indicano la costante universale o solare di 432 hanno a che fare con la completezza del mondo materiale manifesto, ricollegandosi al numero 9. Per esempio: Diametro del Sole= 864.000 miglia (432×2). 8+6+4=18; 1+8=9. Diametro della Luna=2.160 miglia (432×5) 2+1+6+0=9. Precessione degli equinozi della Terra=25.920 anni (432×60) 2+5+9+2+0=9. 432 al quadrato fa 186.624 (1+8+6+6+2+4=9) e corrisponde quasi esattamente alla velocità della luce e sommandone le singole cifre, si ottiene ancora 9. La radice quadrata della velocità della luce è 431,6!. Potremmo supporre che, le note accordate in base al La 432 si armonizzano con i campi aurici o corpo di luce, consentendo alle vibrazioni di equilibrare la nostra energia, tramite l’entrainment ossia, la tendenza di una vibrazione forte a influenzarne una più debole. Usando 256 Hz come punto di riferimento per il Do (laddove La=432), le occorrenze del Do corrispondono a una potenza di 2. La frequenza della Terra a livello elettromagnetico va in media da 7.83 a 8 Hz, una valore simile a 2 alla terza. La tonalità della rotazione terrestre è Sol (cicli al secondo/Hertz). Pertanto, il Do= 256 Hz e il La=432 sono “intonati con la rotazione della Terra, che è intonata con la velocità della luce, il diametro del Sole, della Luna, e la precessione degli equinozi. Quindi, se tutto è vibrazione, noi facciamo parte di un enorme sistema risonante. Le più importanti pratiche sciamaniche si basano su queste preziose leggi della Natura: usando suoni caricati di intenzione e frequenze armonizzanti agiamo su ogni nostro singolo campo morfogenetico, trasferendo in esso l’informazione adatta al suo riequilibrio.

Di Brendan D. Murphy

Fonte: Puntozero – Supplemento al nr.118 di Nexus New Times

Per approfondire:

Categorie

Supporta il mio sito!

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento