Stella di Natale


Simbologia planetaria: Sole

significato stella di nataleLa Poinsettia (Euphorbia pulcherrima) meglio conosciuta come Stella di Natale è una delle piante che amo di più e decora sempre la mia casa durante il solstizio d’inverno: con le sue belle brattee rosse, pare sostenere la rinascita dell’Astro. In pochi sanno che deve il suo nome a Joel Roberts Poinsett il primo ambasciatore americano in Messico, che appassionato di botanica, introdusse la pianta negli USA nel 1825.
La Stella di Natale, infatti, è originaria del sud del Messico dov’è conosciuta col nome di una città “’Taxco de Alarcon”. A sua volta Taxco significa “gioco della palla” che nella cultura mesoamericana assumeva una particolare rilevanza nei rituali sociali e religiosi.
La palla rappresentava il Sole, mentre il gioco simboleggiava la lotta fra il giorno e la notte, fra la vita e la morte. I campi da gioco erano considerati portali di accesso al mondo sotterraneo e venivano costruiti in luoghi chiave all’interno di recinti cerimoniali. Partecipare a questo gioco significava essere coinvolti nel mantenimento dell’ordine cosmico dell’universo e nella rigenerazione rituale della vita. Presso i Maya, venivano sacrificati gli stessi giocatori, spesso stella di natale simbolo soleprigionieri di guerra, come mostrano alcune raffigurazioni nei pannelli di “El Tajín”; il loro sangue costituiva una sorta di nutrimento per gli dei. Questi sacrifici si svolgevano per assicurare la fertilità della terra dalla quale dipendeva la produzione del “pulque” una bevanda alcolica del Maguey.
La città di Taxco oltre ad essere famosa per le miniere di argento lo è anche per il miracolo di Santa Prisca. Nel luogo in cui doveva sorgere l’omonima chiesa apparve un demone che cercò di incendiarla con l’ausilio di alcuni fulmini. Ma la bellissima Santa impedì il misfatto allontanandolo con la mano.
Secondo la leggenda, battezzata all’età di tredici anni, sarebbe stata la prima donna in Occidente a testimoniare col martirio la sua fede in Cristo (fu decapitata durante la persecuzione di Claudio). Prisca infatti significa “prima o primitiva” di un’altra era. La chiesa della Santa fu edificata a Roma sul colle Aventino sopra un tempio dedicato a Mitra.
La Stella di Natale è un fiore legato al culto solare: il sangue, il sacrificio, la ruota, il fuoco e le bevande inebrianti sono elementi che tendono a ripetersi in culture e tempi diversi.
Gli Aztechi la chiamavano “cuetlaxochitl” ovvero “fiore che nasce dai resti”. Era considerata a tutti gli effetti un dono degli dèi che si erano sacrificati per creare l’universo e perciò andavano ripagati con sacrifici umani. La linfa della leggende e storia sulla stella di natalepianta veniva utilizzata per curare la febbre e le brattee (foglie) per ottenere un colorante.
Un’altra leggenda azteca narra che la pianta sarebbe nata dalle gocce di sangue di una dea morta a causa di un amore non corrisposto. In Messico invece, pare che la Stella di Natale abbia la virtù di proteggere il sonno e la salute dei neonati perciò viene usata per ornare le culle. Curioso che in Francia prenda il nome di Étoile d’amour (Stella d’Amore) e venga venduta in occasione della festa della mamma.
Nel diciassettesimo secolo i missionari francescani si stabilirono a Taxco de Alarcon e iniziarono ad usare il fiore nelle processioni per celebrare la natività. Nacquero così, molte leggende cristiane sulla Poinsettia, che divenne “il fiore della Notte Santa” ma anche quello dedicato al “Dia de la Virgen”.
Una racconta che mentre i frati erano intenti a decorare il presepe, la stella di Betlemme apparve nel cielo e le foglie della piantina mutarono colore, dal verde al rosso acceso. In effetti la sua forma ricorda proprio la stella che condusse i Magi dal Bimbo divino; le varietà più conosciute sono bianche e rosse, colori che potrebbero rappresentare la purezza e il sangue di Cristo.
La leggenda messicana più famosa però resta quella diWhite and Red Poinsettias Pepita, una fanciulla poverissima che non aveva alcun dono da offrire a Gesù la notte di Natale. Un angelo mosso a pietà comparve misteriosamente e invitò la bimba a raccogliere alcune sterpaglie. Una volta entrata in chiesa divennero splendide stelle rosse.
Nel linguaggio dei fiori la Stella di Natale esprime umiltà, rinnovamento, saggezza, amore verso il prossimo e fiducia completa come si evince da un altro antico racconto: “Quando Dio creò la natura, chiese alle piante di offrire i loro fiori più belli al mondo e di scegliere le stagioni dell’anno in cui desideravano farli sbocciare. Chiese anche di donare agli uomini bellezza, amore, armonia e saggezza. Un giorno il Signore, notò una pianta che sin dal momento della sua esistenza aveva donato tutto per poter essere scelta dagli uomini che purtroppo, non la degnavano di uno sguardo, visto che il suo fiore era molto piccolo e le sue foglie grandi e verdi. Questo la rendeva triste, ciò nonostante, continuava a donare la sua energia più pura. Dio allora si avvicinò alla pianta e le disse: hai lottato per essere felice e offerto il tuo amore a chi ne aveva bisogno per questo ti dono il mio sangue e lo deposito nelle tue foglie trasformandole nel rosso più meraviglioso e convertendoti grazie al tuo amore e alla tua saggezza, nel fiore più bello del periodo più importante nella Terra. Rappresenterai l’amore e l’essenza divina dell’universo”.
In America il 12 dicembre è la giornata internazionale della Poinsettia, data che corrisponde alla morte di Joel Poinsett avvenuta nel 1851.
In Italia la Stella di Natale è diventata popolare solo due secoli fa quando venne usata per decorare la Basilica di San Pietro a Roma.

“Se hai dimenticato le parole
per pregare, per avvicinarti al
Cielo, raccogli un mazzo di
Stelle sulla collina di Taxco,
portalo nella tua casa e
accendi una candela: sarà il
miracolo della notte di
Natale.”

Da un antico canto messicano

Usatela per: ricarica la casa di energia positiva, proteggerla dalle avversità,

Pietre da associare alla Poinsettia: kunzite, rodocrosite, tormalina rosa e verde, pirite.

Copyright
I contenuti presenti sul sito “Caverna Cosmica” dei quali è autore il proprietario del sito non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Ogni violazione sarà perseguita ai sensi della legge.

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento