Cerca

La Donna Doppia

donne dakotaMolti etnografi parlano dei sognatori della Donna Doppia, figura mitica che rappresenta il dualismo e l’ambiguità sessuale. Nel complesso onirico-mitico Lakota ha vari nomi: Anuk Ite, Faccia Doppia, Winyan Numpapika, Donna Doppia, Sinte Sapela Win, Donna Cerva dalla Coda Nera e Can Tarca Yuwakampi kin, Cerva dalla Coda bianca.
Anuk Ite è la bella moglie di Tate, il Vento, che cercando di conquistare Wi, il Sole, causa una turbolenza cosmica e viene punita con una seconda faccia orrenda sulla nuca.
Anuk Ite provoca le doglie del parto ma è anche la causa, insieme a Iktomi, della venuta sulla superficie della terra dei Lakota dal sottosuolo e quindi del “parto” di ciò che dà loro origine.
Per tenerla lontana dalle ragazze Donna Bisonte (simbolo della femminilità Lakota socialmente incoraggiata) fondò la cerimonia di purificazione dal menarca detta la Cerimonia del Bisonte.
La Donna Doppia simboleggia sia l’arte che la sessualità sfrenata e chi la sogna deve scegliere tra una vita da prostituta e una di modesta industriosità.
Anuk Ite e la Donna Cerva, uguali presso le tribù di lingua siouana, causavano un cambio di genere sessuale o la morte.
Poteva apparire anche alle donne, che diventavano molto brave nella sacra arte del ricamo con gli aculei di porcospino e grandi seduttrici. Mentre cadeva in trance la sognatrice della Donna Doppia aveva il potere di creare scudi e medicine di guerra. Sul suo mantello c’era dipinto un ragno.
Le sognatrici della Donna Doppia facevano parte della società dei Sognatori del Cervo o “Elk Dreamers.” Nelle  cerimonie erano rappresentate da due donne legate insieme da una corda dove a metà pendeva una bambola o una palla. Gli Elk Dreamers avevano il potere di fare incantesimi d’amore, poiché il grande cervo è simbolo di passione sessuale.
La società aveva due vergini sacre che precedevano la processione dei danzatori portando una pipa di medicina ciascuna per propiziare la fertilità umana e animale. La valenza tutta maschile delle Società del Cervo e del Cervo a Coda Nera è il risultato della forte patriarcalizzazione subita dalla società Lakota dopo contatto.
Dell’antica serie di sacerdotesse femminili restano le Sognatrici della Donna Doppia e il terrore della Donna Cerva. In ogni caso si trattava di donne “wakan”, potenti in senso religioso.

La Donna cerva
La Donna Cerva si presenta come una bella donna che non rivela la sua natura finché non fugge come cerva.
Rappresenta anche la donna mestruata che viene isolata dal gruppo in una capanna.
Molti ancora oggi credono che la Donna Cerva sia la custode delle prostitute, un essere in grado di incantare i  giovani maschi. “Ella incanta con lo sguardo, così nessuno può guardare in basso e vedere gli zoccoli di cervo sotto il vestito da donna. Se un giovane si lascia fascinare da lei morirà: dopo aver preso il suo piacere, batterà e calpesterà con i suoi zoccoli taglienti i genitali dell’uomo. Anche se fosse vissuto, non sarebbe più stato un uomo.”
La Donna Cerva evoca l’impotenza maschile di fronte a una donna sessualmente attiva e aggressiva. Si pone in una posizione parallela a quella del winkte (travestito) e simboleggia forme attive e disapprovate di sessualità, dove il potere femminile è simbolicamente morto. In una cultura che valorizza i bambini e le donne perché li portano in grembo, due donne che non si vogliono sposare diventano unite dal potere della Divinità e la loro unione è convalidata dalla creazione di una bambola di corda.
Gli abiti femminili erano decorati con denti, ossa, zoccoli, pelle e code di cervo. I vestiti ornati di zoccoletti erano indossati dalle donne cacciatrici Chippewa che seguivano il dogma algonchino per cui le ragazze sono padrone del proprio corpo.
Il motivo della coda prende il nome di tartaruga (la vulva e la terra primordiale). Tale simbolo poteva essere accompagnato da un triangolo pubico o un motivo ondulato, che ricorda l’immagine dell’acqua. La coda del cervo sull’abito femminile è connesso alla funzione nutrice e creatrice femminile.

Di Sandra Busatta, Antrocom Onlus

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.