Cipolla


Simbologia planetaria: Plutone

cipolla contro il malocchioAl pari dell’aglio, la cipolla era considerata efficacissima contro i malefici delle streghe e le opere degli spiriti diabolici. Gli Egizi ne facevano largo uso tanto che figurava nelle tombe dei faraoni.
I pitagorici credevano che la cipolla avesse proprietà afrodisiache perciò evitavano di consumarla. In India gli yogi la consideravano un cibo impuro. Per alleviare i malesseri dovuti alla magia nera i maghi suggerivano di bere l’acqua di cottura delle cipolle. Artemidoro scrisse che se una persona in buona salute sogna di mangiare una cipolla è di cattivo auspicio; viceversa ne indica la guarigione.
Coltivata fuori casa, la cipolla protegge dall’invidia e dalle maldicenze. Bruciare la buccia di una cipolla nei momenti difficili aiuta ad affrontare meglio le avversità. Un metodo di difesa contro la magia nera consiste nel prendere una cipolla gialla e infilzarla con 17 lunghi chiodi. Poi si lega con uno spago al quale si fanno tre nodi e si appende fuori dalla porta di casa.
In alternativa conficcate in una cipolla degli spilli con la capocchia nera e mettetela su una finestra. I fiori essiccati possono essere impiegati negli amuleti di protezione. Due o quattro spicchi di cipolla collocati in casa assorbono la negatività. Si dice che strofinare una cipolla sulle parti del corpo dolenti  ne favorisca la guarigione a patto che poi sia distrutta e interrata. Le verruche si possino eliminare passandoci sopra un pezzo di cipolla fresca e gettandola dietro la spalla destra, senza più voltarsi. La buccia della cipolla non dovrebbe finire nell’immondizia perché bloccherebbe la prosperità: meglio bruciarla. Una cipolla sotto il cuscino favorisce i sogni profetici. Se sei indeciso riguardo ad una scelta prendi due cipolle. Tieni in mano la prima e visualizza la prima scelta. Ripeti l’operazione con la seconda cipolla e la seconda scelta. Mettile al buio e ricorda: la prima a germinare ti indicherà la scelta migliore per il tuo futuro. O almeno, così dice la leggenda!
La cipolla è diuretica e ricca di sali minerali. Contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna e il tasso di glucosio nel sangue. Cotta è un ottimo regolatore intestinale. Ad uso esterno esplica una buona azione antisettica e stimola la circolazione periferica. Il succo è utile a neutralizzare le punture di insetti e ragni. La cipolla stimola il bulbo pilifero e ritarda la caduta dei capelli.

Curiosità: la cipolla evoca la doppiezza e l’ipocrisia perché ha molti strati. Il proverbio “mangiare pane e cipolle” ne ha fatto il simbolo della carestia. Si dice che gettare via una cipolla dopo un matrimonio allontanerà per sempre le lacrime dalla sposa.

Usatela per: purificare la casa, proteggervi dalla negatività, propiziare la fertilità e l’abbondanza, favorire i sogni profetici, proteggere il matrimonio.

Pietre da associare alla cipolla: opale arlecchino, sodalite, onice nera, zolfo.

Bibliografia:
Florario. Miti, leggende e simboli di fiori e piante di Alfredo Cattabiani

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento