Simbologia della Mirra


commiphora-myrrhaLa Mirra è attributo del Cristo come sapiente, medico e taumaturgo. Come l’incenso, per gli antichi possedeva virtù solari ed era considerata sacra. La fenice, uccello del Sole, si serviva della mirra e dell’incenso per costruire il nido, portandoli sul rogo dove sarebbe bruciata per poi rinascere, come l’astro che quotidianamente sorgeva e tramontava. D’altronde come si è già spiegato per l’incenso, s’incideva l’albero della mirra al sorgere della costellazione di Sirio, nei giorni più caldi dell’anno. Riuniti nel tempio del Sole, gli aromi rituali erano dunque sostanze la cui natura s’apparentava alla potenza ignea del Fuoco celeste.
La mirra avrebbe anche una funzione afrodisiaca, derivata dall’omonima protagonista del mito greco. Vi era anche l’usanza di profumare con essa lo sposo, prima della notte di nozze.
Ma nel Vangelo di Giovanni si narra che Gesù fu sepolto con mirra e aloe. “La polvere della mirra preannunzia il sepolcro” scriveva Prudenzio.
La mirra oltre a purificare l’ambiente, invita al raccoglimento e alla meditazione. I suoi grani tondeggianti di colore rossastro ricordano proprio delle gocce di sangue (per questo è sacra a Marte, oltre che al Sole). In aromaterapia si dice aiuti a superare il lutto infondendo serenità. Connessa al regno dei morti, può essere bruciata per protezione e negli esorcismi.

Proprietà
Ha un’azione astringete e antisettica, facilita la digestione e anticamente si utilizzava per guarire ferite e piaghe. Antidoto contro i morsi di serpenti e scorpioni, si dice protegga le persone dalle cattive intenzioni altrui.

I consigli dea stìa
Un ottimo amuleto di “fine anno” può essere costituito da un sacchettino di colore giallo contenente mirra, alloro e ginepro. Al suo interno potete aggiungere un pezzetto di corallo o un occhio di tigre. Lasciate per un giorno le pietre alla luce del sole, affinché siano caricate della sua energia. Se volete, aggiungete qualche goccia dell’essenza di Cedro.

Bibliografia
Calendario. Le feste, i miti, le leggende e i riti dell’anno, di Alfredo Cattabiani

Lux

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento