Il Diavolo (Samek)


Samek: pressione
samekhQuesta lettera rappresenta il perimetro, la linea di confine, dell’ombra, della soglia, dell’estremità e dei vortici della tempesta. La visione parziale, diabolica, fa sì che l’uomo usi le funzioni per opprimere la vita. Questo archetipo è divenuto simbolo della divinità infernale. Nel mito greco, Efesto schiacciava i metalli per trasformarli in armi, nella sua fucina sotterranea. Il valore di Samek è quindici, il numero dell’astuzia, del baro, della frode e dell’inganno, della gente infida e disonesta, il numero di Satana, che impone le sue volontà sull’uomo, causa passioni cieche, piaceri effimeri e degradazione. Alcuni autori tuttavia, sostengono che il quindici sia il numero del turbine vitale (cinque) che anima il cosmo (dieci) per generare il mondo delle creature. Sono numerosi i riferimenti biblici a questo numero: sono quindici gli anni che Dio ha aggiunto alla vita di Ezechia; S. Paolo enumera quindici frutti della carne: vizio sessuale, impurità, sensualità, l’adorazione di falsi dei e della magia, antagonismi e rivalità, gelosia, cattivo umore e litigi, disaccordi, faziosità e malizia, ubriachezza ed orge; il profeta Osea ha comprato una prostituta per quindici shekels d’argento; sono quindici salmi graduali e quindici i gradini della grande scalinata che portava al Tempio di Salomone nella città di Gerusalemme; l’Assunzione della Vergine è celebrata il 15 agosto e Lei aveva un’età di 15 anni al tempo dell’Annunciazione; quindici sono le sue Grandi Sofferenze; la croce di Gesù aveva una lunghezza di quindici piedi secondo le visioni di Maria Agreda. Quindici giorni dopo la morte di un papa si apre il Conclave.

Arcano correlato: il Diavolo
IMG_2163Nell’ordine numerologico il Diavolo corrisponde a “Il Papa” (5-15). Ma se il Papa indica una via verso le vette spirituali, il Diavolo appare come un tentatore che ci porta nella profondità dell’essere. Il Diavolo sorregge una torcia e ha due ali da pipistrello, ad indicare che abita nell’oscurità, nella notte dell’inconscio, la sua completa immersione nella materia. Gli altri due personaggi, per metà animali, alludono alle nostre potenze primarie e ai ricordi preistorici sepolti nel sistema nervoso. Il primo messaggio di questa carta è che l’iniziato non deve rinnegare il suo lato animalesco, bensì accettarlo e guidarlo verso la luce angelica. L’espressione del Diavolo, suggerisce sia una smorfia infantile che una profonda meditazione, sostenuta dall’arancione del copricapo, che evoca l’intelligenza intuitiva. Le sue lingue in bella mostra, denotano che il Diavolo non nasconde niente, è privo di ipocrisia. Se è dotato di diversi occhi è per guardare bene in faccia le proprie paure. Il volto sul ventre richiama l’estensione dei suoi desideri sessuali e creativi, una carnalità accettata. Il suo corpo è azzurro, a significare che è un’entità spirituale. Tutti e tre i personaggi hanno le corna, a connotare questo Arcano come quello della passione amorosa e creatrice; racchiude inoltre, le potenze occulte dell’inconscio umano, negative e positive. E’ anche la carta della tentazione, un richiamo alla ricerca del tesoro nascosto, dell’energia che racchiude lo psichismo… ma può rappresentare anche un contratto fraudolento, le degenerazioni della sessualità, l’infantilismo, l’inganno, i deliri mentali, la rapacità economica e tutti i vincoli autodistruttivi. I due diavoletti legati con una corda arancione che passa attraverso un cerchio azzurro, potrebbero essere uomo e donna e i loro piedi sono radici che affondano nel suolo nero. E’ in questa carta che si rivela la dimensione attiva del femminile e passiva del maschile, che si uniscono al centro per dare vita al diavolo ermafrodita. Vi si possono leggere anche due esseri schiavi dei propri desideri, radicati nell’origine profonda, liberi da pregiudizi. Il terreno alle spalle dell “Oscuro Signore” è azzurro, lavorato: l’attività inconscia e istintiva diventa conscia e spirituale. Nella mentalità popolare, il Diavolo rievoca il denaro, tenta gli esseri umani con un contratto allettante, una ricchezza facile e veloce. Gli si associa anche l’annuncio di una grande passione, di una tentazione, di un’avventura amorosa. Una parte di noi stessi ci tenta con possibilità ignote, così come il Cristo è stato tentato dal suo diavolo interiore. In una stesa, questo Arcano suggerisce entrate di denaro, transazioni finanziarie importanti, losche o segrete. E’ il grande tentatore che rimanda al desiderio di ricchezza. E’ anche un contratto che conviene studiare a fondo per non essere ingannati. Il Diavolo può condurre alla rovina o alla fortuna. E’ sempre di buon augurio se associato alla creatività, richiamando profondità di talento, la ricchezza dell’ispirazione, la buona disposizione di un vero artista e un’intensa energia creativa. Il Diavolo nelle letture spaventa sempre il consultante, che è vittima di tutti i divieti morali e religiosi, dato che incarna il male. Il Diavolo è la profondità dell’inconscio, il luogo della gestazione delle passioni, della dimensione sessuale di un rapporto, la voglia di conoscere questo tipo di unione. Rimanda anche a dipendenze fisiologiche o psicologiche, di cui sarebbe bene scoprire le radici: problemi di droga o di alcolismo, dipendenza sessuale comportamenti autolesionisti, schemi ripetitivi nella vita emotiva. Il Diavolo dice che possiamo sciogliere tutti questi nodi se accettiamo di affrontare un lavoro che scavi in profondità. Questo Arcano è associato al segno zodiacale del Capricorno.

Domande dell’arcano:
A chi/cosa sono legato?
Quali sono le mie tentazioni?
Qual è la mia capacità creativa?
Quali sono le mie pulsioni?
Quali nodi devo sciogliere?
Che rapporto ho con la sessualità e i soldi?
Ho incontrato il mio lato buio/animale?
Il mio inconscio cosa può svelare?

Parole chiave:
Tentazione, desiderio, attaccamento, incatenamento, denaro, contratto, profondità, oscurità, paura, proibizione, inconscio, sessualità, pulsioni, creatività, passione, legame, dipendenza, carattere possessivo, adorazione, bestialità, il proibito, droga, contratto che va studiato, entrate di soldi, potenze occulte negative o positive dell’inconscio, prostituzione, crudeltà, lavoro nelle profondità, psichiatria, lato oscuro, sessualità, magia nera, superbia, Lucifero (angelo caduto portatore di luce), ossessione, rifiuto di invecchiare, fantasie, vigore sessuale, tesoro occulto, energia occulta, superamento.

Bibliografia:

Lux

Categorie

Supporta il mio sito!

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento