Come si distingue la voce dell’intuizione dalla paura?


sviluppare intuizioneA volte può essere difficile distinguere la voce dell’intuizione da quella della paura.
Tutti abbiamo un intuito ma non sempre siamo disposti ad assecondarlo. Ciò che la maggior parte delle persone asseconda è la paura.
Quando iniziamo a scegliere cosa nutrire, la paura o la consapevolezza, ecco che i messaggi dell’anima diventano più chiari.

In genere quando ascoltiamo i messaggi della paura:
-proviamo ansia, mal di testa o mal di stomaco;
-stimolano l’adrenalina e possono farci compiere azioni avventate;
-sono messaggi ripetitivi;
-privilegiano i dubbi, le emozioni negative, improbabili scenari futuri: es. “cosa accadrà se”… “e se poi non”;
-creano confusione;
-suonano molto restrittivi e critici;
-rendono immobili, ostacolando il cambiamento.

I messaggi dell’intuizione invece:
-forniscono una risposta poco logica ma tranquillizzante;
-arrivano istantaneamente e non sono ripetitivi;
-sono semplici e diretti;
-li percepisci istintivamente corretti;
-sono incoraggianti;
-sono connessi al presente.

La paura non è un nemico, ci allerta riguardo un problema. Ma è solo accogliendo le paure senza giudicarle che si sviluppa l’intuizione.

Inoltre ricorda che:
-una mente calma e serena è più ricettiva;
-l’intuizione usa le sensazioni e non la logica;
-se identifichi messaggi provenienti dalla paura puoi calmare le emozioni e i pensieri negativi meditando.

L’importante è imparare a fidarsi di se stessi, amarsi e rispettarsi. Più coltiviamo queste qualità più la pace inonderà le nostre menti e i nostri cuori portandoci nel giusto cammino.

Categorie

Supporta il mio sito!

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento