Zucca


Simbologia planetaria: Luna

1379857_228084097355577_2066678331_nLa più celebre zucca della letteratura occidentale è quella di “Cenerentola” di Charles Perrault. La fiaba, che è anche allegoria di una rinascita dagli inferi al cielo, o del passaggio dalla luna nera o cinerina alla luna piena, riflette il simbolismo della zucca che con i suoi molti semi fu considerata l’emblema della Resurrezione dei morti: tant’è vero che nelle tombe di Wurtenberg si sono trovate noci, nocciole e zucche.
Nella festa di Hallowe’en le zucche vengono trasformate in lanterne mostruose a rappresentare l’arrivo dei morti nella notte che fra i Celti segnava il Capodanno. E in ogni Capodanno si ha un rimescolamento cosmico di vita e morte: una con-fusione da cui rinascerà il cosmo rinnovato, la nuova vita. Nella città greca di Sicione si adorava una dea delle zucche “Kolokasia Athenai“. Siccome Atena è un altro nome della Luna, è evidente come la zucca sia consacrata alla Grande Madre e simboleggi l’abbondanza e la fecondità. In numerosi miti rappresenta l’uovo cosmico da cui scaturì il creato.
E’ un ortaggio che possiede molte proprietà benefiche: è ricco di betacarotene e vitamine, stimola la diuresi, promuove il transito intestinale e grazie all’alto contenuto di magnesio contrasta l’ansia, lo stress e l’insonnia. Il suo colore riscalda le case nei mesi autunnali rendendo gli ambienti più allegri. L’arancione secondo la cromoterapia attenua la depressione tipica dei mesi autunnali quando le giornate si accorciano, è energizzante e stimola la creatività.

Usatela per: propiziare la prosperità, proteggere la casa, fare offerte agli Spiriti, stimolare l’intuizione. Se volete incrementare i guadagni provate a mettere una manciata di semi di zucca nel portafogli. Per proteggere la casa dalle energie negative collocate qualche zucca davanti alla porta della vostra abitazione. Connesse all’energia lunare stimolerebbero il rilassamento e quindi, l’ascolto della propria voce interiore.

Bibliografia:
Florario di Alfredo Cattabiani

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento