Quando l’anima piange: la perdita di potere


Uno sciamano sa che tutto ha origine da un pensiero. Sa che per facilitare la guarigione le persone devono essere analizzate e comprese nella loro totalità fisica e spirituale. Recenti studi scientifici hanno confermato che le emozioni sono in grado di influenzare il nostro organismo proprio come sostenevano i primi “uomini di medicina.”

Secondo lo sciamanesimo esistono alcune cause ricorrenti che contribuiscono a generare la malattia:

La disarmionia
Si verifica quando perdiamo una relazione importante a livello emotivo o perdiamo il nostro senso di appartenenza sentendoci scollegati dal mondo, senza uno scopo. La disarmonia ci rende vulnerabili a diverse patologie.
In questi mesi ho assistito mia zia nella fase terminale della sua malattia e interiormente facevo una grande fatica ad accettarlo perché rappresentava la perdita (peraltro prematura) dell’ultimo membro della mia famiglia in linea materna ed eravamo molto legate. Vederla soffrire mi ha provocato una forte rabbia e le  difese immunitarie sono “colate a picco” tanto da contrarre un virus. Questo virus si è manifestato in modo vistoso, inizialmente con una grossa macchia sul seno sinistro. La parte sinistra del corpo è connessa all’emotività, alla maternità. Nel mio caso il corpo gridava che presto sarebbe mancato il nutrimento emotivo derivante dal rapporto con mia zia. La non accettazione, la rabbia, il dover essere forte e lucida per gli altri hanno creato disarmonia in me. A livello sottile l’anima mi stava chiedendo di accettare la situazione, il dolore e soprattutto di mettere da parte la rabbia.

La paura
Una persona che vive nella paura o ha una grande paura che cela dentro di sé è vulnerabile alla malattia poiché il sistema immunitario risulta indebolito da questa emozione. La paura toglie la capacità di immaginare una vita diversa, la capacità di agire e rinnovarsi.

La perdita di potere
Quando una persona emana ostilità, collera, frustrazione deve tener presente che oltre a perdere il proprio potere diffonde energie negative. Chi è forte, ottimista, ha fiducia in sé e coltiva un rapporto costante con i suoi spiriti guardiani difficilmente sarà colpito dalle malattie. Le più debilitanti arrivano quando la persona è priva di spirito ossia ha perso la forza rinvigorente dello spirito guardiano. Se un soggetto è depresso, debole, si ammala con facilità allora ha perso il suo spirito guida e dovrà fare un viaggio nel Mondo Inferiore per reintegrare il potere con l’aiuto di uno sciamano.

La perdita dell’anima
Si verifica quando l’anima di una persona si “frammenta” a causa di un forte trauma (abusi fisici o emotivi, un grave incidente, un divorzio doloroso, un intervento chirurgico improvviso, la scoperta di un tradimento ecc). La frase più comune che possiamo ascoltare in questi casi è: “mi sento svuotata, ho il cuore a pezzi”. Inoltre la persona si sentirà apatica, indifferente alla vita, triste o arrabbiata, potrebbe sviluppare dipendenze nocive e ammalarsi di frequente. Dal punto di vista tradizionale la malattia è vista come un’intrusione – qualcosa che entra nel corpo dall’esterno. La perdita di una parte dell’anima permette alla malattia di entrare e manifestarsi nel corpo.

Nota: questo articolo non vuole essere un incoraggiamento a “boicottare” la medicina allopatica o scientifica. Se state male rivolgetevi sempre al medico curante per una diagnosi veloce e puntuale. Questo articolo tratta semplicemente il concetto di malattia dal punto di vista sciamanico.

Copyright
I contenuti presenti sul sito “Caverna Cosmica” dei quali è autore il proprietario del sito non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Ogni violazione sarà perseguita ai sensi della legge.

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento