Cerca

Prorpietà usi e leggende della vesuvianite

La vesuvianite fu identificata dal mineralista e geologo tedesco Werner nel 1795 che propose il nome in riferimento al luogo del ritrovamento. Ma il minerale fu visto per la prima volta al Vesuvio nel 1723 da Cappeler che però lo confuse con i granati.
Secondo la cristallotarapia è un attrattore: la vesuvianite avrebbe la capacità di calamitare ciò di cui abbiamo bisogno, ma solo quando si presentano le situazioni o le persone adatte, rendendoci aperti e “magnetici”. In genere questo tipo di pietre si associano ai cercatori in modo da canalizzare l’energia su ciò che intendiamo manifestare.
La vesuvianite entra in risonanza col primo e il quarto chakra. A livello emotivo calma la rabbia e l’agitazione interiore, libera dai modelli negativi e infonde sicurezza e determinazione. Serve a risollevarsi dai traumi emotivi e ad essere più consapevoli dei propri bisogni. Dona il coraggio di esprimere i propri sentimenti e vivere l’amore. La sua energia rigenerante sblocca la creatività e aiuta a vincere la paura della sessualità.
Rispecchia la forza del Vesuvio perciò ci riconnette alla nostra parte più libera e selvaggia, in modo da eliminare quel che limita l’espressione della personalità.
Il Feng shui consiglia di posizionarla ad est della casa (o di una stanza) per far fluire correttamente il Ch’i e mantenere armoniosi i rapporti familiari.
Si purifica con l’incenso e si ricarica alla luce del sole indiretta.

Fonte parziale:
Vesuvianite

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.