Cerca

Luna nuova del distacco: Mula e il veleno della liberazione

Oggi 18 dicembre la Luna nuova si forma nella nakshatra Mula la stella della radice che segna il “pungiglione” nella costellazione dello Scorpione.
Governata dalla dea Nirriti, regina del Caos e della dissoluzione, porta il veleno fatale in grado di stroncare ciò che non è più necessario nelle nostre vite.
Nirriti vive nel regno dei morti e apre le porte all’oscurità, alle nostre ombre.
Ci troviamo nei giorni precedenti al Solstizio d’Inverno detto anche “la notte oscura dell’anima” dove luce e buio combattono simbolicamente. Ciascuno di noi ha la possibilità di osservare le proprie battaglie interiori, i pensieri irrisolti, le verità nascoste, le emozioni dolorose per purificarle e riscoprire se stesso.
Molte persone si sentono scariche, depresse, psicologicamente sfinite mentre sul piano fisico si scatenano terribili mal di testa. Non è un caso: il Sole in questo momento è lontano dal nostro emisfero (l’energia diminuisce) e la Luna congiunta a Saturno crea un umore nero, dubbioso, pessimista. C’è poca voglia di parlare e un gran nervosismo. Cerchiamo di non giudicarci, di rallentare i ritmi (Mercurio è retrogrado), di riposare ed evitare gli atteggiamenti autodistruttivi.
Secondo l’astrologia vedica il solstizio segna il primo giorno di Uttarayana un tempo propizio durante il quale la coscienza umana si espande. I chakra dal 4° al 7° possono essere stimolati con più efficacia e si apre una fase di illuminazione.
Ricordo che ci troviamo ancora sotto l’influsso trasformativo del Kala Sarpa Yoga, il Serpente del Tempo. Questo significa che una grande quantità di karma potrà essere “smaltita” portando l’umanità ad una maggiore consapevolezza anche attraverso i conflitti sociali (resterà attivo fino a metà gennaio).
Oggi la Luna nuova è davvero lontana dall’aspetto materiale dell’esistenza quindi non sarà un buon momento per prestare o investire denaro. Sarà un’ottima occasione per donare tutto il superfluo e purificare la casa dalle energie stagnanti.
Mula significa radice quindi sforziamoci di osservare ciò che sta alla radice della felicità nelle nostre vite.
La natura del mondo è impermanente e siamo destinati a bilanciare il nostro potere fluendo in questa grande verità.

“The best things in life aren’t things”

Fonti:
Nakshatra
Vedicastroyoga

 

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.