Cerca

Cosa fare e cosa non fare durante le eclissi (secondo l’astrologia vedica)

-Fai un bagno (o una doccia) per purificarti prima e dopo l’eclissi (mai durante). Se non fosse possibile bagnati la fronte con qualche goccia d’acqua e recita tre volte il mantra di Shiva “Om Namah Shivaya”.

-Se ti senti inquieto, confuso, ansioso, o alcune emozioni sembrano prendere il sopravvento, sii consapevole che si tratta di un “processo” transitorio. Osservati, dedica un po’ di tempo all’introspezione e lascia andare qualunque giudizio, qualunque negatività generata dalla tua mente.

Evita di iniziare nuovi progetti 3 giorni prima e 3 giorni dopo un’eclissi di luna. Per le eclissi di sole i giorni diventano 10. Sii paziente e limitati a riflettere.

-Durante le eclissi non si mangia, non si dorme e non si caricano le pietre alla luce della luna (o del sole). Se proprio non potete fare a meno di mangiare, il consiglio è di ripetere tre volte il nome di Visnù, Colui che Sostiene l’Universo.

-Le scelte che possono influenzare la propria vita a lungo termine vanno rimandate, specie quelle che riguardano il lavoro, gli investimenti, il matrimonio, le relazioni, i trasferimenti, l’acquisto di una proprietà. Secondo l’astrologia vedica durante le eclissi le energie sono confuse e le azioni intraprese generano dei problemi a livello economico/materiale.

-Durante le eclissi è di cattivo auspicio osservare la luna o il sole. In India le persone preferiscono rimanere in casa. Quando non è possibile recitano il “Margabandhu Stotram” un inno dedicato a Shiva per chiedere protezione.

Le eclissi sono il momento ideale per meditare, pregare, leggere o ascoltare testi sacri, ripetere i mantra, ampliare le conoscenze spirituali.

-Durante le eclissi è importante ringraziare i propri antenati, pregare per loro e chiedere le loro benedizioni. Se desiderate comprendere meglio il passato, le vostre radici, alcune dinamiche karmiche che si ripetono in famiglia, chiedete la loro guida.

-Fare un’offerta ad un ente benefico (senza aspettarsi nulla in cambio) e praticare la generosità è auspicabile. Si attende la fine dell’eclissi, ci si purifica con l’acqua (meglio una doccia) e si procede alla donazione.

-Dal momento che le eclissi sono momenti delicati cercate di non stressarvi: evitate i conflitti e circondatevi di persone positive. Focalizzatevi sulla gratitudine e abbandonate i pensieri negativi su voi stessi. Attrarrete energie migliori.

I mantra più potenti da cantare/ripetere durante le eclissi sono: Om Namah Shivaya (riporta la quiete interiore e protegge dagli influssi negativi), Om Dum Durgayei Namaha (in onore di Durga, la Madre Divina che sconfigge qualunque demone), il mantra di Ganesha, il mantra di Narasimha, il mantra di Dattareya, il mantra di Rudra, il mantra di Visnù.

Le eclissi di luna in genere segnano la fine di un ciclo di eventi e sollecitano profondamente le emozioni, mentre le eclissi di sole segnano nuovi inizi e aiutano a cogliere le ombre del nostro ego.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.