Come dominare le emozioni negative: esercizi


Io e volontà
esercizi per dominare volontàL’uomo è in grado di sviluppare la propria mente e trasformarla secondo la propria volontà. A dire il vero, passiamo ogni minuto della vita a sviluppare la nostra mente, consciamente o meno. La maggior parte di noi lo fa inconsciamente; ma chi sa scorgere qualcosa oltre il velo superficiale delle cose riesce a governare le redini di questo processo e diventare comandante della propria mente. Egli cessa di essere condizionato dalle suggestioni e influenze altrui e diventa padrone di se stesso, affermando con forza il proprio Io e obbligando le facoltà mentali subordinate a obbedirgli. L’Io è il sovrano della mente e ciò che chiamiamo volontà è il suo scettro.
Quando affermiamo il nostro Io e “troviamo noi stessi”, stabiliamo un’intima connessione tra la nostra volontà individuale e la Volontà Universale. Ma per esercitare questo grande potere che è a nostra disposizione, dobbiamo prima prendere il controllo di noi stessi.
È assurdo che l’uomo pretenda di manifestare poteri quando è ancora schiavo dei bassifondi del suo pensiero e non li ha ancora dominati. Sto parlando dell’autocontrollo, l’imposizione dell’Io sulle facoltà subordinate del nostro essere.
Non stiamo giudicando coloro che si lasciano attirare dalle parti basse del proprio essere: non ne hanno colpa, si trovano a uno stadio evolutivo inferiore e col tempo anche loro cresceranno.
Voi state permettendo che i sudditi riottosi impediscano al re di salire al trono. State permettendo che il regno mentale sia mal governato da facoltà irresponsabili. Siete stati schiavi di appetiti, di pensieri indegni, della passione e della negatività.

Riprendere il controllo: come fare?
autocontrolloVoi siete in grado di imporre il controllo su qualsiasi emozione, appetito, passione o classe di pensiero; basta che imponiate la vostra volontà. Potete comandare alla paura di retrocedere, alla gelosia di congedarsi, all’odio di non farsi più vedere, alla collera di nascondersi, alla preoccupazione di smetterla di turbarvi, all’appetito sfrenato e alla passione di chinare il capo e diventare umili servi, invece di comportarsi da padroni; tutto ciò tramite l’affermazione dell’Io. Potete altresì godere della gloriosa compagnia del coraggio, dell’amore e dell’autocontrollo, sempre affermando il vostro Io. Potete insomma soffocare la ribellione e garantire pace e ordine nel vostro regno mentale; basta che pronunciate il mandato e insistiate che sia eseguito.
Prima di marciare verso la gloria dovete quindi stabilire le giuste condizioni interne: dovete dimostrare che siete capaci di governare il vostro regno. La prima battaglia è la vittoria del vostro Vero Io sul vostro io minore.

                                                                                                                                 AFFERMAZIONE
                                                                                                 IO sto affermando il controllo sul Vero Me Stesso
Ripetete queste parole in modo sincero e positivo nell’arco della giornata, almeno una volta ogni ora e soprattutto quando vi trovate di fronte a situazioni che possano indurvi ad agire sul piano dell’io minore invece che seguire la via dettata dal vostro Vero Io. Pronunciate queste parole con serietà nei momenti di dubbio ed esitazione e vedrete illuminarsi il cammino. Ripetetele più volte anche quando vi coricate per dormire. Soprattutto, queste parole devono essere animate dal pensiero e dalle emozioni, non semplicemente ripetute a pappagallo. Immaginatevi il Vero Io che impone il suo controllo sui livelli inferiori della vostra mente, sforzatevi di vedere il re sul suo trono. Se lo farete, diventerete consapevoli del fluire del pensiero attivo e ciò che prima vi sembrava difficile all’improvviso vi sembrerà molto più facile. Sentirete di avere un buon controllo su voi stessi e vi renderete conto che voi siete i padroni e non gli schiavi. Il pensiero che state trattenendo si manifesterà poi in azione e così man mano diventerete ciò che volete essere.

Esercizio
energie negativeSiete tentati di esplodere per la collera? Affermate il vostro Io e vi troverete ad abbassare la voce. La collera non è degna del nostro Essere Evoluto. Vi sentite turbati e di cattivo umore? Ricordatevi ciò che siete e andate oltre. Quando provate paura, ricordatevi che il vostro Vero Essere non teme nulla e affermate il coraggio. Vi sentite istigati dalla gelosia?.
Pensate che vi è in voi una natura più elevata e fatevi una risata. E così via facendo, affermando il Vero Io che è in voi e impedendo alle forze inferiori dell’attività mentale di turbarvi. Esse non sono degne di voi e devono imparare a restare al proprio posto. Non consentite loro di dominarvi: devono essere al vostro servizio, non al vostro comando. Dovete prendere le distanze da questo stato e l’unico modo per farlo è tagliare il filo del pensiero inferiore. All’inizio potreste far fatica, ma se tenete duro proverete una soddisfazione enorme. Siete già stati schiavi troppo a lungo. È arrivato il momento di diventare liberi. Se farete questi esercizi con zelo, tra un anno sarete donne e uomini diversi e guarderete indietro a ciò che eravate con un sorriso di compassione. Tutto ciò richiede solo lavoro. Non è un gioco da ragazzi, è un compito per donne e uomini determinati. Voi siete disposti a fare questo sforzo?

William Walker Atkinson, 1906

Salva

Categorie

Supporta il mio sito!

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento