Selenite: proprietà e benefici


seleniteLa Selenite è “luce liquida”, che sentiamo entrare dentro di noi quando veniamo a contatto con questo cristallo. Prende il nome da Selene, la divinità associata alla Luna, per i riflessi particolari e misteriosi che richiamano il satellite. Il mito racconta che la dea fosse perdutamente innamorata di un bellissimo mortale, Endimione, tanto da chiedere al padre degli Dèi di concedergli un’eterna giovinezza; un’alternativa vuole che, mentre lo osservava con commossa ammirazione mentre egli dormiva all’interno di una grotta nei pressi della città di Mileto, Selene prego Zeus di mantenerlo eternamente in quello stato.
In entrambi i casi il desiderio venne esaudito e Endimione sprofondò in un sonno ed una giovinezza eterna.
Ogni notte Selene scendeva dall’alto dei cieli per fargli visita.
Fra le proprietà della pietra c’è proprio quella di facilitare il sonno, (in particolare quello dei bambini) e riconciliare gli amanti. Pietra legata all’acqua e alla Luna, con la sua energia armoniosa, trasmette grende serenità, chiarezza mentale e stabilità emotiva.
Associata al settimo chakra, è una pietra psichica, protettiva che amplifica i sensi e potenzia l’aura. Provate a collocarne una sfera a circa dieci centimetri dalla testa, mentre siete distesi e vi sentirete pervasi da una piacevole sensazione di pace. Anticamente veniva utilizzata per allontanare la negatività e le suggestioni ipnotiche telepatiche inviate per nuocere. Richiama infatti, la protezione degli antenati e facilita la comunicazione con i mondi sottili. Secondo una leggenda, questa pietra favorirebbe le comunicazioni il mondo angelico; prima di prendere una decisione importante, basterebbe porre il proprio quesito al cristallo e metterlo sotto il cuscino. Le indicazioni arriverebbero attraverso sensazioni, segni o visioni oniriche. A Roma, durante il medioevo, gli indovini usavano trarre presagi dopo averla posta sotto la lingua. Si favoleggia che abbia la virtù di attrarre l’amore. Se cercate l’anima gemella, indossatela. Dato che la Luna sembra viaggiare percorrendo lo zodiaco, la sua pietra è anche un amuleto protettivo per chi viaggia. Aiuta anche a staccarsi da vecchi schemi mentali, o pensieri autodistruttivi aprendoci ad una maggiore consapevolezza e all’introspezione. E’ utile per recuperare le memorie legate alle vite passate.
Posizionata in camera da letto, aiuterà a far emergere eventuali blocchi emotivi attraverso i sogni. Essendo una pietra dall’energia Yin, femminile, sul piano mentale sarà d’aiuto a chi ha difficoltà a rilassarsi e si sente soggetto a inquietudine, rabbia o disturbi nervosi. Favorisce l’espressione delle capacità artistiche, stimola la dolcezza e la tenerezza, rafforza la capacità di discernimento nel vivere la solidarietà. Quando si è troppo facilmente influenzabili dalle pretese altrui è utile portare con sé una selenite.
A livello fisico è associata al benessere dell’apparato riproduttivo femminile ma anche a quello scheletrico, dei quali allevierebbe i problemi.
Sacra a Diana, proteggerebbe il parto e stimolerebbe la produzione di latte nelle neomamme.
Essendo una varietà di gesso, non tollera l’acqua. Per ricaricarla ponetela a contatto con l’Ametista o il Cristallo di Rocca o esponetela alla luce della Luna piena.

 

 


Supporta il mio sito!

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento