Purificare i cristalli senz’ acqua


purificare cristalli senz'acquaPurificare i cristalli immergendoli nell’acqua può essere “letale”. Alcune pietre infatti, non la tollerano e possono sgretolarsi o rovinarsi.
Vediamo allora quali sono i metodi alternativi per purificarli in modo sicuro:

Incenso
Bruciate un pizzico di incenso in grani oppure di Palo Santo, Salvia bianca, Lavanda, Artemisia vulgaris, Hierochloe odorata e lasciate che il fumo avvolga il cristallo per qualche minuto.
Formulate mentalmente l’intenzione che l’incenso allontani dalla pietra qualunque energia disarmonica.

Energia
Mettetevi seduti con la schiena dritta e tenete il cristallo nella mano sinistra. Poi visualizzate una fiamma di colore indaco scendere dall’alto e attraversarlo  con dolcezza.
Immaginate che le energie negative siano dissolte dal calore della fiamma. Nel momento in cui sentirete che la pietra è pulita interrompete la visualizzazione.

Terra
Scegliete un albero robusto e appoggiate le pietre che desiderate purificare alla base del tronco. Se sono delicate adagiatele su un pezzo di carta. Lasciatele lì un giorno e poi saranno pronte per essere caricate.

Campana Tibetana
Disponete le pietre accanto alla campana e suonatela per qualche minuto. Per assicurarvi un buon risultato ripetete l’operazione due o tre volte.

Drusa di Ametista
Appoggiate i cristalli su una drusa di Ametista di dimensioni medio-grandi per un paio d’ore: ogni disarmonia sarà eliminata.

Sale
Prendete una ciotola e riempitela con due manciate di sale grosso. Al centro collocate un bicchiere di vetro con dentro i cristalli da purificare. Le pietre si purificheranno in circa due ore senza essere intaccate dal potere corrosivo del sale.

Lampada di sale
Collocate i cristalli accanto ad una lampada di sale e accendetela. Le sue proprietà riarmonizzanti libereranno i cristalli dall’energia negativa.

Per comprendere se la purificazione è andata a buon fine fate così: passate l’indice e il medio della mano destra sul cristallo a partire dall’apice verso la base.
La pietra è pulita quando le dita avvertono scorrere l’energia in modo fluido lungo l’intero minerale, mentre se percepite resistenze o blocchi sarà necessario ripetere la pulizia.


Supporta il mio sito!

+ Leave a Comment