Bambini e amici immaginari


Quand’ero piccola, parlavo in continuazione con un’entità che gli altri non vedevano. A tre-quattro anni, comunicavo con un ragazzo che chiamavo “il ciottolaio” e raccontavo tutto ciò che mi diceva a mio padre.
Al contrario del 99% dei genitori, pur essendo ateo, incoraggiò questo “strano legame”.
I bambini, nella primissima infanzia, hanno la capacità di vedere e interagire con gli spiriti, perché sono più vicini al mondo preformale: essendo nati da poco, conservano un legame speciale con l’aldilà.
Molto spesso gli amici immaginari dei bimbi, sono solo immaginari, ma in alcune circostanze potrebbero rivelarsi delle presenze.
E’ giusto rassicurarli, spiegare che “l’uomo nero” non esiste e non c’è alcun “fantasma sotto il letto”; tuttavia se i “segnali” aumentano, se il bambino è molto spaventato e riporta eventi o messaggi ben precisi, allora non archiviate le sue parole come semplici fantasie.
Ascoltateli senza pregiudizi.
E’ importante far sviluppare una certa sensibilità nei più piccoli, per esempio spiegando l’esistenza dell’angelo custode.
Se avete doti psichiche è possibile che i vostri figli le abbiano e sarà importante rassicurarli e proteggerli, se necessario.
A mio avviso, sarebbe opportuno aiutare i più piccoli a gestire le loro potenzialità in modo corretto, senza negarle o bloccarle.
Tenete un diario e scrivete ciò che i vostri figli vi comunicano riguardo “l’amico immaginario” o presunte entità, in modo da  notare se si tratta di pura fantasia o qualche particolare cattura la vostra attenzione. Chiedete di disegnare ciò che vedono.
Se di notte vostro figlio non riesce a dormire ed è molto impaurito, preparate assieme uno spray “anti-mostri”: mettete in uno spruzzino un po’ d’acqua, qualche foglia di salvia, menta e rosmarino. Dite al piccolo di “spruzzarlo” in aria quando vede “i mostri”.
Se spariscono subito, allora era senz’altro la fantasia e bastava usare questo piccolo stratagemma per rassicurarlo. Anche diffondere un paio di gocce d’essenza di lavanda o arancio amaro nella camera dei bimbi prima di dormire, favorirà un sonno sereno. In alternativa, una camomilla calmerà paure e incubi.


Supporta il mio sito!

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento