Stramonio


Simbologia planetaria: Saturno- Venere

imagesLo Stramonio (Datura stramonium) gode di un simbolismo sinistro ed è associata all’inganno. Del resto contiene alcaloidi come la josciamina, la scopolamina e l’atropina che possono provocare un avvelenamento mortale preceduto da sete inestinguibile, dilatazione delle pupille e conati di vomito. La mente si confonde e si avvertono le prime convulsioni già dopo mezz’ora dall’assunzione. Gli Indiani dell’America centrale lo adoperavano per accedere ad uno stato alterato di coscienza (indurre il viaggio sciamanico) mentre i Greci ne apprezzavano le virtù narcotiche. Dimageson Juan la definì l’erba del potere e ne descrisse così gli effetti: “Potrai librarti per aria per centinaia di chilometri per vedere che cosa accade e in qualsiasi posto tu voglia, o scagliare un colpo mortale ai tuoi nemici più lontani”. Si narra che le streghe lo utilizzassero per provocare incubi, visioni e volare al Sabba. Paradossalmente per la bellezza dei suoi fiori è detto “Tromba d’angelo“. 
In medicina era impiegato come antispasmodico e antiasmatico. Oggi pare stia dando buoni risultati nel trattamento del morbo di Parkinson. Sotto forma di unguento attenua i dolori della sciatica e dei reumatismi.

Usatelo per: difendervi dalle influenze negative. Inserite i semi all’interno di un sacchettino bianco di cotone e chiudetelo con sette nodi. Caricatelo alla luce della Luna piena e tenetelo in casa. Attenzione: sono tossici. Non adatti ad uso interno.

Pietre da associare alla datura: ossidiana, onice, calcedonio.

Bibliografia:
Florario di Alfredo Cattabiani

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento