Pietre che combattono l’ansia


ematiteEmatite
Connessa all’elemento terra e al chakra della radice, aiuta a rimanere radicati nelle difficoltà. La sua forza si espande quando viene posta all’altezza dell’arco plantare, scansando la depressione e assistendo le persone nei periodi di transizione, specie se colmi di preoccupazioni e pensieri ansiosi.
Affermazione: sono centrato e consapevole nel mio agire.

 

indexFluorite
Secondo la leggenda, in queste pietre dimorano gli arcobaleni. Racchiudono infatti numerosi colori, a simboleggiare l’armonia e la coesistenza oltre le diversità. Per questo serve a superare le idee fisse, le abitudini dannose, gli schemi di comportamento obsoleti, la ristrettezza di vedute promuovendo spirito d’indipendenza e larghezza di vedute. La fluorite viola e azzurra si applica al centro della fronte per apportare chiarezza mentale ed eliminare i pensieri che generano ansia.
Affermazione: sono integro nei pensieri e pronto alla rinascita.

crisoCrisoprasio
Per il suo alto contenuto in silicio abbinato alla presenza di nichel è una pietra protettiva contro tutti i disturbi del sistema nervoso come le ossessioni, l’ansia, le dipendenze, l’avidità. Aiuta inoltre a combattere l’irritabilità e l’impazienza. Calma e rilassa a livello emotivo, fisico ed intellettuale e stimola il contatto con gli Spiriti della natura. Favorisce comprensione, gratitudine e amore. Si porta come anello all’anulare o come bracciale al polso sinistro.
Affermazione: esprimo la mia natura luminosa a contatto col mondo.

acquaAcquamarina
Equilibra l’emotività, favorisce la chiarezza interiore e l’autoespressione. Dona pace alla mente e al corpo. Si carica alla luce della luna e si può portare al dito medio per stabilizzare l’equilibrio psicofisico, all’anulare per stabilizzare le emozioni, al mignolo per aumentare la serenità interiore. Durante gli esercizi di rilassamento, appoggiatela sul quinto chakra, mentre durante la meditazione o per espandere la percezione extrasensoriale, mettetela sul sesto.
Affermazione: la Luce ispira le mie parole, posso esprimermi liberamente e con calma.

1444Turchese
Questa pietra è ottima per calmare ansia e inquietudine. Il suo colore evoca l’unione del cielo e del mare, l’unità di pensieri ed emozioni. Rilassa la mente e il corpo, induce pensieri positivi, e sviluppa la capacità di essere una guida rispettosa e saggia per gli altri. Aiuta anche durante la meditazione la contemplazione. Offre i risultati migliori se tenuta accanto al cuscino, oppure, posta all’altezza del quinto chakra. Per stimolare i pensieri positivi o la sensibilità psichica si appoggia per qualche minuto sul terzo occhio.
Affermazione: sono in contatto con la Luce interiore, voglio essere positivo e armonico.

imagesShiva Lingam
Pietra legata all’elemento terra, è fra le più utili a favorire la centratura spirituale e il radicamento. Dona sicurezza interiore a chi la porta con sé. Si può strofinare fra le mani ogni volta che ci si sente ansiosi.
Questa pietra evoca l’unione dell’energia maschile e femminile: la sua forma rappresenta l’aspetto maschile, fallico del dio Shiva, mentre le sfumature marroni simbolizzano la Yoni, l’aspetto femminile della creazione. Le Shiva Lingam rappresentano l’unione delle forze polari, l’Uovo Cosmico. Per questo, secondo la tradizione, rende sacri i luoghi in cui abitiamo, in primis il nostro corpo, riequilibrando le energie yin e yang.

infinite-stonePietra dell’Infinito
Detta la “pietra dei guaritori” non dovrebbe mancare nelle case delle persone che lavorano con le energie sottili e possono provare dell’ansia a causa della continua connessione con i problemi degli altri. Provoca un profondo rilassamento e serve a rilasciare stress e preoccupazioni, l’energia negativa. Aiuta la guarigione delle ferite emotive. Utile anche a chi soffre di dolori cronici o a coloro che desiderano interagire con gli angeli, ai quali, tradizione vuole, sia cara la pietra.
Affermazione: rilascio i pensieri e mi circondo di energia positiva

ametistaAmetista
Biossido di silicio con tracce di ferro, magnesio, calcio e sodio, rafforza la resistenza allo stress e il sistema immunitario. L’ametista dona sicurezza, calma, tranquillizza e vince la paura, stabilizza le emozioni e rafforza la fiducia. In cristalloterapia si usa per combattere il mal di testa (dettato da pensieri eccessivi e dalle preoccupazioni), eliminare le tensioni e rielaborare i lutti. Durante la meditazione facilita la visualizzazione e promuove la consapevolezza. Tenuta fra le sopracciglia, rilassa e favorisce il sonno, dona sobrietà, facilita il dialogo interiore, riequilibra le funzioni dell’ipofisi. Applicata sulle gambe con la malachite ne attenua il gonfiore, mentre portata come collana amplifica intuizione e capacità telepatiche.

Se desideri prenotare un consulto con “le carte dei cristalli” per scoprire le pietre più adatte a te, scrivimi qui!!.


Supporta il mio sito!

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento