Ortica


Simbologia planetaria: Marte

ortica2hr9L’ortica è una pianta “urente”, bruciante, come ognuno di noi, almeno una volta ha sperimentato. E’ una pianta di fuoco, figlia di Marte. Per questo in passato, nelle campagne di Novgorod, i ragazzi durante la veglia di San Giovanni saltavano sopra le ortiche come altrove si saltava sopra i fuochi.
In Piemonte i contadini erano convinti che portare con sé qualche foglia d’ortica li preservasse da ogni maleficio. Ovidio nell’Ars amatoria consiglia di usare i semi macerati in vino secco come filtro d’amore.
Bruciare una manciata di foglie fresche della pianta allontanerebbe le persone sgradite e le malelingue.
Per purificarsi dopo periodi particolarmente negativi bisogna far bollire 30 grammi di foglie d’ortica, filtrarle e aggiungere l’infuso ottenuto all’acqua del bagno. Il decotto della radice si usa per eliminare l’energia residua in casa.images
L’ortica è ricca di proprietà benefiche poiché contiene proteine, zolfo, calcio, ferro e potassio. Ha un’azione stimolante che si esercita a livello della circolazione del sangue e della sua depurazione. E’ considerata un cardiotonico e un regolatore della pressione arteriosa; i cataplasmi curano le ferite, mentre il decotto allevia i sintomi di tosse e raffreddore, specie nei soggetti asmatici. Sotto forma di lozione ferma la caduta dei capelli ed elimina la forfora. Stimola l’eliminazione delle scorie del sangue attraverso l’aumento della diuresi quindi è un valido rimedio nei casi di ipercolesterolemia e iperuricemia e per il trattamento di artriti, reumatismi articolari e gotta. Svolge un’attività tonificante dei processi digestivi.

Usatela per: allontanare l’invidia, proteggervi dagli attacchi psichici, rimuovere la negatività, stimolare l’intraprendenza.

Pietre da associare all’ortica: diaspro rosso, granato, rubino, morganite.

Bibliografia:

Florario. Miti, leggende e simboli di fiori e piante di Alfredo Cattabiani-  Erboristeria planetaria. Proprietà curative e simbologia delle piante. Ediz. illustrata  di Ferdinando Alaimo

 

 

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento