Limone

Furono i Romani a importare dall’Oriente i primi limoni, che crescevano ai piedi dell’Himalaya e in Cina.
Nel sud Italia si usavano per allontanare fatture, problemi e negatività. In Brasile sono tutt’oggi impiegati nelle cerimonie di purificazione dei figli di Ogum, nei riti di Ori e negli Abo.
Secondo un rituale adoperato per liberare da influenze negative persone e cose, si tiene un limone nella mano sinistra e uno spillone metallico nella mano destra. Il limone va ruotato in senso antiorario per tre volte consecutive, lentamente, e arrestato all’altezza della fronte. Poi gli si farà sfiorare la spalla destra e quindi quella sinistra e ancora una volta la fronte. A questo punto, tenendolo nel mezzo della fronte, lo si infilzerà dal basso verso l’alto con lo spillone. Lo si lascerà cadere al suolo e vi si appoggerà delicatamente il piede sinistro, recitando la formula liberatoria: “Itor kalem itor ausin isitan”. Così è, se vi piace.
Cunningham nella sua enciclopedia scrisse che il succo di limone si usa assieme all’acqua per purificare agli amuleti, i gioielli e più in generale gli oggetti di seconda mano. Aggiunto all’acqua del bagno nelle notti di luna piena purifica i corpi sottili. La buccia e i fiori essiccati servono a favorire le questioni d’amore. Per attrarre fortuna e prosperità, cogliete un limone ancora verde del diametro di circa 4 cm e infilzatelo con degli spilli a capocchia colorata (escludete il nero) finché non riempirete buona parte della sua superficie. Legatelo con un nastro rosso e appendetelo in casa.
Il limone è una panacea e trova largo uso come antisettico e tonico; ma è anche utile per ammorbidire la pelle delle mani, rinforzare le unghie fragili, tonificare l’epidermide grassa e attenuare le macchie rosse. Questo frutto contiene acido citrico, zuccheri, sostanze peptiche, sali minerali, oligoelementi, vitamina C, flavonoidi e altri acidi.
Ad uso interno è consigliato come diuretico e nella cura dei reumatismi (alcalinizzante), delle bronchiti e della diarrea. Rafforza i capillari e i vasi sanguigni oltre a purificare il sangue. Ad uso esterno è utile in caso di afte, stomatiti e angina. Per sbiancare i denti basta sfregarli con la buccia di limone. L’olio essenziale è energizzante e riequilibrante del sistema nervoso: calma l’ansia, il nervosismo, l’insonnia e il mal di testa. Aiuta a sostenere il coraggio e la determinazione nei momenti difficili. Svolge una finzione antibiotica e immunostimolante, favorisce la concentrazione e depura fegato e pancreas. Facilita la digestione e la rigenerazione cellular. Combatte l’anemia (2 gocce in un bicchiere d’acqua la mattina a digiuno-per un mese), la febbre, il raffreddore e gli inestetismi della cellulite (massaggi con olio vettore).

Bibliografia:

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.