Cerca

La forza e la bellezza del mantra della Gayatri: la preghiera universale dei Veda. Significato e spiegazione.

La Gayatri è la preghiera universale dei Veda. La tradizione vuole che questo mantra provenga direttamente da Gayatri Devi, l’incarnazione di tutte le forme del Divino. La radice sanscrita “Gaya” significa gioia. Si tratta di un canto che esprime al contempo gratitudine, devozione e amore incondizionato.
Praticato in modo costante, almeno al mattino e alla sera, il mantra è in grado di risvegliarci dalle paure e dai condizionamenti che limitano la coscienza.

Ecco una spiegazione precisa del Gayatri Mantra attraverso le parole di Sri Sathya Sai Baba.

Rinati nello Spirito: Dal momento in cui si esce dal grembo materno, si è implicati nell’azione. E’ una condizione naturale comune a tutti e può essere descritta come “la condizione del shudra”, ossia lo stato di colui che non si sottopone ad alcuna disciplina. Dopo aver ricevuto l’iniziazione alla Gayatri, si nasce una seconda volta e questo è lo stato di colui che è nato due volte, “dvija”. Uno degli obiettivi del mantra della Gayatri è quello di protezione, buon auspicio e profonda intuizione.

Quando recitarlo: Il mantra della Gayatri dovrebbe essere recitato tre volte al giorno: al mattino presto, a mezzogiorno e al tramonto. Questi tre momenti sono chiamati “sandhya kàlam”, i tempi che corrispondono a quella fascia oraria durante la quale la notte si fonde nell’alba, il mattino con il pomeriggio e il pomeriggio con la notte.

I cinque volti della Gayatri: Gayatri è una Divinità raffigurata con cinque volti. Il primo è Om, il secondo è bhuh-bhuvaha-suvaha, il terzo è tat-savitur-varenyam, il quarto è bhargho-devasya-dhimahi e il quinto è dhiyo-yo-nah-pracho-dhayat. I cinque volti della Gayatri rappresentano le cinque forze vitali: prana, apana, udana, vyana, samana.
Gayatri protegge queste cinque energie presenti nell’uomo. Quando Gayatri assume la mansione di difesa delle forze vitali, è denominata Savitri. Essa protegge coloro che conducono una vita all’insegna della verità; questo è il significato profondo inerente alla Divinità chiamata Savitri.

Gayatri, Savitri, Sarasvati: La Divinità cui ci si riferisce col nome di Gayatri, patrocinia lo sviluppo delle facoltà intellettive e dell’intuizione. Tali facoltà possono potenziarsi recitando questo mantra. Sarasvati invece è la Divinità che tutela la parola. Per via dei tre differenti ruoli protettivi esercitati da Savitri sulla vita, da Gayatri sull’intelligenza e da Sarasvati sulla parola, la Gayatri è descritta come l’Incarnazione di tutte le Divinità.

Effetti benefici del mantra: Riduce gli effetti negativi delle azioni sbagliate commesse durante l’intera giornata. Recitando il Gayatari, il karma della giornata sarà dissolto nel corso di quella stessa giornata.

Le scuse della pigrizia: La scusa che non si trova mai il tempo di recitare tre volte al giorno il mantra della Gayatri è insostenibile. La gente spreca così tante ore in attività inutili che, se solo volesse, potrebbe facilmente trovare pochi minuti per recitare la Gayatri di mattino quando si sveglia o la sera prima di coricarsi. Si può recitare la Gayatri anche mentre si fa la doccia, l’acqua infatti è un altro elemento purificatore e calmante.

Il significato delle parole


La traduzione “grossolana” del significato del mantra è questa: “Meditiamo sulla Divinità suprema, la cui luce risplende su tutti i regni (fisico, mentale e spirituale).Possa la luce del Divino illuminare il nostro intelletto e condurci lungo un percorso di rettitudine“

Om
E’ il pranava mantra, il più importante nell’induismo. E’ la sillaba seme, il suono primordiale che ha originato la creazione.
Bhoor
Si riferisce all’esistenza eterna e immutabile del Divino che sostiene e pervade ogni cosa. Può simboleggiare anche il Prana (respiro) o la Terra intesa come mondo fisico.
Bhuvah
Indica la consapevolezza del Divino che governa l’Universo ed è in grado di rimuovere il dolore e la sofferenza (Apaana). Può simboleggiare il mondo mentale.
Svah
Indica che il Divino è onnipresente e senza forma. Può simboleggiare il mondo spirituale, l’anima.
Tat
Indica la terza persona. Nel Bhagavad Gita questo termine simboleggia la generosità della natura. Nel mantra indica che la preghiera viene offerta completamente al Divino.
Savitur
E’ uno dei nomi del Divino. Deriva da Savita. E’ descritto come la fonte dalla quale provengono tutte le cose. Sostiene l’Universo e al contempo può dissolverlo.
Varenyam
Significa “Colui che è degno” e implica il riconoscere che solo il Divino è in grado di soddisfare pienamente l’uomo. E’ la Realtà più alta alla quale dedichiamo i nostri sforzi nel cammino spirituale.
Bhargo
Indica la Luce gloriosa, il potere e l’amore del Divino. Purifica l’uomo distruggendo i peccati e le afflizioni dell’anima.
Devasya
La radice della parola “Devata” e “Devi” significa qualità o attributo. Indica che il merito della pratica è diretto al Divino.
Dhimahi
Significa meditare. Quando si medita la mente dev’essere focalizzata sul Divino, senza avere altri pensieri.
Dhiyo
Significa intelletto. Dopo aver richiamato intensamente la presenza del Divino nel nostro cuore, chiediamo che si estenda alla mente. Nessuna sofferenza tocca davvero chi contempla il Divino.
Yo
Significa “Chi”. Si traduce come: “possa la sua luce”.
Nah
Significa “Nostro” ad indicare che offriamo la nostra preghiera a beneficio dell’umanità, intesa come una grande famiglia, in modo che la grazia Divina si estenda su tutti gli esseri (e il mondo migliori nella Sua consapevolezza).
Prachodayat
Significa guidare, ispirare. Si chiede alla Luce Divina di rimuovere l’oscurità dal nostro cammino e di dirigere le nostre energie in modo retto, oltre il caos del mondo, per trovare la vera pace, la radice della felicità e di ogni benedizione.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.