Gravidanza e Spiriti


gravidanza e spiritiIn questi mesi ho ricevuto molte telefonate interessanti. Una domanda abbastanza frequente è: “Come mai dopo la gravidanza ho iniziato a percepire gli Spiriti?”.

Il parto è una delle esperienze più trasformative nella vita di una donna.
Da un punto di vista antropologico, in numerose culture, c’è la convinzione che lo spirito del neonato, si unisca in modo definitivo al corpo, quando respira per la prima volta.
La madre, in quest’ottica, è “un canale” attraverso il quale uno Spirito, si incarna sulla Terra.
Al momento della nascita, il velo fra i mondi è sospeso e gli Spiriti degli antenati accolgono la nuova vita.
Le anime dei trapassati, consapevoli “dell’apertura di tale varco” e della maggiore sensibilità della madre, amplificata per accudire al meglio il neonato, possono approfittarne per cercare di comunicare,  mandare segni o messaggi.
Non è un caso che nell’antichità i bimbi appena nati fossero protetti da speciali amuleti per allontanare gli Spiriti più oscuri.
Se dopo la gravidanza siete disturbate da una presenza, ricordate che avete il potere di stabilire dei limiti.
Non allarmatevi se si verifica qualche evento insolito, ma se questo vi crea una sensazione di irrequietudine, purificate la casa con un po’ d’incenso.
Passati i primi mesi, tornerà tutto nella norma.

Scopri qui, come capire se hai a che fare con uno Spirito.


Supporta il mio sito!

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento