Cerca

Affinità di coppia

marc-chagall_over-the-town-02Come scatta l’amore dal punto di vista astrologico?
Innanzitutto per conoscere la compatibilità a lungo termine di una coppia si dovranno osservare la posizione di Venere e della Luna nel tema natale di entrambi .
La Luna rappresenta la capacità di comprendere l’uno le emozioni dell’altro. Se la mia Luna forma un aspetto di tensione con la Luna del mio compagno o col suo segno, sarà più difficile cogliere e interpretare i suoi bisogni.
Venere nel tema di un uomo descrive il suo ideale di donna, ciò che lo attrae nel sesso opposto.
Per una donna si esaminerà la posizione di Marte.
Anche altri pianeti possono far scattare una connessione speciale.
Ad esempio, se si conoscono in libreria, potrebbe trattarsi di un’attrazione mercuriale (affinità intellettuale), se nasce da uno scontro è solare (io sono più potente di te). Plutone è affascinato dal lato oscuro di un soggetto, dal mistero, da un potente magnetismo sessuale.
Con Venere c’è sempre il rischio di cadere vittime della proiezione. Ossia vedo nell’altro solo ciò che piace a me, un riflesso della mia Venere. Mica quella del mio compagno/a, che risulta falsata e incapace di esprimersi.
Hayez-Il-bacioQuando diciamo, “il mio ragazzo mi ha lasciata”, “mi ha tagliata fuori dalla sua vita” è perché effettivamente, “la Venere” che ho proiettato all’esterno di me se n’è andata con lui.
A volte ho sentito dire: “mi sembra di non riconoscerlo più”; in effetti non avete mai conosciuto cosa piaceva all’altro.
Anche la Luna può “dare del filo da torcere” specie laddove permane una forte immaturità.
Il bambino da piccolo cerca una soddisfazione egoista dei propri bisogni e desideri si pone in modo passivo soprattutto nei confronti della madre. Quando diventiamo adulti se permangono dei traumi irrisolti quel “bambino/a” cresciuto/a, cercherà di soddisfare i bisogni negati o bistrattati nell’infanzia, chiedendo nutrimento affettivo, materiale o psicologico al partner. In questo caso il legame non potrà essere sano, dinamico, basato sullo scambio e sulla comprensione reciproca.
Hermann Hesse scrisse: “La nostra meta non è di trasformarci l’un l’altro, ma di conoscerci l’un l’altro e d’imparar a vedere e a rispettare nell’altro ciò che egli è: il nostro opposto e il nostro completamento”.
616598746e1783490ee97e025ae408efL’amore non è un contratto commerciale dove vige la regola “do ut des” (io do affinché tu dia) ma è una relazione dove possiamo sentirci liberi, in cui abbiamo il coraggio di mettere da parte l’ego e osservare scevri da illusioni psicologiche il nostro compagno/a. Se lo amiamo così com’è, senza volerlo cambiare, se vogliamo concedere noi stessi gratuitamente, se la progettualità nasce in modo spontaneo e condiviso, solo allora, il sentimento può dirsi autentico.
Ho osservato molti temi natali e mi affascina il fatto che le persone siano attratte dai segni che hanno in esilio, i pianeti domiciliati nel proprio. Gli opposti si attraggono? O meglio cerchiamo chi può compensarci? A quanto pare sì.
Nella Genesi  si legge: “”Non è bene che l’uomo sia solo: gli voglio fare un aiuto che gli sia simile”.
Ma in ebraico la parola “simile” significa contrapposto. Per quanto metaforica sia la faccenda mi ha fatto pensare…
Un gran numero di rotture nei legami si registra proprio perché in questa complessa vastità di sfaccettature le coppie non riescono assolutamente a conciliare e a far tesoro delle reciproche diversità e decidono che è più semplice “chiudere”, “cercare altrove”. Un vero peccato!

 

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.