Cerca

Un messaggio dall’Aldilà 27 marzo

Carta n.1 Siamo così connessi!
Ho avuto l’occasione di rivedere la mia vita “come un film” e non hai idea di quanto la nostra connessione sia forte. E’ cresciuta un’incarnazione dopo l’altra. Siamo state l’una l’insegnante dell’altra (talvolta anche in modi spiacevoli). Ma avevamo una sorta di percorso, di “lavoro comune” da fare per evolvere, sia a livello personale che collettivo. Non dubitare, anche ora le nostre anime sono legate. Persino i nostri pensieri sono sincronizzati. Spesso capitava che ci telefonassimo o ci pensassimo nello stesso istante, quand’ero viva. Ricordi? Eravamo telepatiche, ci capivamo al volo.
E allora pensami quando ti va e sappi che starò facendo lo stesso. E sempre con immenso amore.

Carta n.2 Veglio su di te ogni giorno
Riesco a percepire quasi tutti i tuoi pensieri e le tue emozioni. Siamo uniti da un amore forte, senza confini. Anche se non posso interferire con il tuo libero arbitrio o farmi carico delle prove che stai affrontando, il desiderio più profondo che ho nel cuore è di vegliare su di te. A volte cerco di inviarti dei segni e la mia stessa energia affinché tu compia le scelte migliori e sia felice. Pensa a me come al tuo angelo custode: ti tengo per mano, ti illumino, ti mostro la via, ti aiuto a comprendere le lezioni e le opportunità di crescita sul tuo cammino. Quando mi pensi all’improvviso significa che sono accanto a te. Non ti ho abbandonato.

Carta n.3 Ricordami ripensando ai momenti felici
Vedo che mi stai ricordando col dolore e la pesantezza del lutto. Non voglio che il tuo cuore sia triste, anche se comprendo bene le tue emozioni. So che puoi guarirle. Vorrei tanto che ti focalizzassi sui nostri momenti felici e non sugli ultimi giorni del mio percorso terreno. Pensa a ciò che di bello abbiamo creato e condiviso assieme, parlamene e gioisci. Quando lo farai ti ascolterò, anzi sarò accanto a te.

Carta n.4 Ora non soffro più
So che ti sei chiesta se ho sofferto quando sono morto. La sofferenza è un concetto legato al corpo umano. Ora che ne sono privo, non avverto più alcun dolore. Mi sento così leggero, felice, creo attraverso la potenza del pensiero. Ho compreso l’origine delle mia sofferenza terrena e perché si è manifestata. L’anima sceglie il suo percorso prima di incarnarsi. Ora ho compreso le lezioni che mi servivano per essere migliore, più forte, compassionevole. Sii felice per me: sono libero.

2 commenti

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.