Simbologia della Mimosa


mimosaL’otto marzo si celebra con un rametto di mimosa, usanza nata a Roma nel 1946. Serviva un fiore reperibile agli inizi del mese e l’Acacia dealbata, introdotta dalla Tasmania in Europa all’inizio del secolo scorso, rispondeva proprio a questa esigenza. Come tutte le acacie indica il passaggio dalla morte alla Luce, la rinascita e la vittoria.
Essendo una pianta eccezionalmente vitale e robusta nonostante l’aspetto fragile richiama la doppia energia femminile.
La mitologia egizia associa l’acacia all’albero della vita. Alcune leggende narrano che sopra la tomba di Hiram Abif (costruttore del Tempio di Salomone), crebbe un albero di acacia. Nei riti massonici, la pianta è associata  alla rinascita spirituale.
La giornata internazionale della donna nasce negli Stati Uniti il 3 maggio 1908, col raduno delle donne socialiste presso il Garden Theater di Chicago.
Solo nel 1921 fu scelta la data dell’ otto marzo per celebrarla in ricordo della prima manifestazione delle operaie di Pietroburgo contro il regime zarista (1917).

I consigli dea Strìa
Sacra al Sole, la mimosa si usa per preparare ottimi incensi rituali. Secondo la tradizione questa piantina ha il potere di allontanare demoni e fantasmi, oltre ad attrarre il favore degli dei. Tenere dei rametti di mimosa in casa è particolarmente utile a chi soffre di depressione o sbalzi d’umore e alle persone introverse che faticano a sperimentare il dono dell’amicizia.
Per favorire i sogni profetici e proteggere la casa prendete un sacchettino di stoffa gialla e mettete al suo interno una manciata di fiori di mimosa, un pezzetto d’ambra e qualche petalo di rosa bianca. Richiudete con un nastro dello stesso colore e fate tre nodi.

Bibliografia:

Lux

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento