Cerca

Quattro tipi di sogni base

tipi di sogniIl sogno fisico
E’ il sogno conseguente gli stimoli fisici, ovvero quello che proietta nel mondo onirico, a volte trasfigurandoli, i bisogni del corpo e i fenomeni materiali che si verificano attorno alla persona che sta dormendo. Per esempio, quando abbiamo una gran sete, potremmo sognare di bere. Questo tipo di sogni ha il compito di preservare nel miglior modo possibile la qualità e la durata del riposo. E’ un processo automatico e selettivo.

Sogno mentale o del quotidiano
Vi sono particolari, durante lo svolgersi delle nostre giornate, che assorbiamo senza il concorso dell’attenzione consapevole. Questi aspetti producono quelle “strane sensazioni” riguardo a fatti, persone, progetti, luoghi, che non sappiamo spiegarci. Il sesto senso è una forma di percezione mista a intuizione in cui sono all’opera elementi reali di normale percezione che non siamo abituati o istruiti a decodificare. Per esempio, la postura del nostro interlocutore, il tono col quale pronuncia le frasi, qualche contenuto fra i suoi documenti che viene catturato dai nostri occhi. Tutte queste impressioni possono generare i sogni mentali o del quotidiano. A questo materiale si aggiungono le impressioni suscitate da un certo genere di film o letture particolarmente toccanti.

Il sogno astrale
Il corpo astrale è il veicolo dell’anima, quindi sognare con questo corpo equivale a sondare le sue meraviglie, a riscoprire i suoi poteri e le sue virtù, a oltrepassare i confini della fisicità per esplorare dimensioni meno note. E’ il sogno di psiche (dal greco anima) e non è necessariamente ancorato a fatti realmente accaduti, ma può riguardare l’evoluzione personale, con tutti i risvolti emotivi, sentimentali e inconsci, così come può spingersi a sondare antichi legami che provengono da un passato remoto. Quella astrale è una dimensione molto estesa che non rispetta le leggi fisiche spazio-temporali. Qui è possibile imbattersi in entità astrali e spirituali che desiderano comunicare con noi. Quando l’anima torna dalle sue “scorribande” notturne riporta il vissuto alla capacità pensante la quale opera una traduzione dalla dimensione astrale a quella della realtà sensibile. Il sogno astrale ci guida lungo il percorso di crescita e serve a formulare nuove concezioni delle esperienze di vita.

Il sogno lucido
La condizione fondamentale perché si possa parlare di sogni lucidi è la consapevolezza del proprio essere nel sogno e la capacità di intervento volontario. Il viaggio astrale viene identificato come l’uscire fuori dal corpo. L’esperienza extracorporea è un fatto che può accadere spontaneamente o che può essere ricercato attraverso la meditazione o l’addestramento al sognare. Per fare sogni lucidi serve una buona dose di energia personale e aver sviluppato la seconda attenzione, ovvero la capacità di “essere presenti” in condizioni di coscienza alterata. Soltanto poche persone la sperimentano nel mondo onirico. E’ una meta che interessa lo sciamano, l’iniziato, colui che desidera investigare altre dimensioni, come i mondi spirituali e soprasensibili. Il viaggio onirico lucido offre l’accesso ad altre realtà, permette di spostarsi nello spazio e nel tempo senza dover sottostare alle leggi fisiche. Grazie a questo tipo di sogno è possibile risolvere questioni karmiche o ereditarie ed entrare in contatto con entità, defunti, spiriti, Angeli.

 

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
2012 - 2018 © Caverna Cosmica by Lux
Chiudi
error: Vuoi copiare il contenuto? Guarda qui: www.cavernacosmica.com/disclaimer/

Prenota un consulto

Chiedi maggiori informazioni su come prenotare un consulto tarologico privato con Luce.