La Luna (Tzaddi)


sadheSadè: divisione
E’ il geroglifico del cambiamento, dell’umiltà. Indica il punto in cui qualcosa si risolve, finisce e comincia ad assumere un nuovo significato o nuove direzioni, come una strada che raggiunge un bivio. Questa lettera ha valore 18, numero femminile che rappresenta il carattere recettivo, creativo e intuitivo dell’individuo. E’ un numero introspettivo, analogamente al nove e incarna la donna, soprattutto come madre. Evoca anche l’immaginazione, la ricettività, l’intuizione, il sogno. Compare raramente nei miti sacri, tuttavia: diciotto anni è l’età in cui in molti stati si diventa responsabili delle proprie azioni; nei Tarocchi, il 18 corrisponde alla Luna, simbolo di maternità e sensibilità; l’aldilà cinese conta 18 inferni; secondo lo zoroastrismo, le montagne sono sorte in 18 anni. Diciotto sono le lettere dell’alfabeto druidico; le anime dei giusti, nella Bibbia, sono disposte su diciotto colonne e la letteratura buddista menziona le diciotto condizioni di Buddha. La passione di Cristo sarebbe durata 18 ore; nella Cabala abbiamo 72 angeli, 18 legati ad ogni elemento; nella mitologia norrena Haldan ha 18 figli e Odino conosce le 18 cose. Il Mahabharata indiano conta 18 libri e la preghiera ebraica “Shemone Esre” in origine si componeva di 18 benedizioni.

Arcano correlato: La Luna
significato stella tarocchiLa Luna è uno dei simboli più antichi e rappresenta l’archetipo femminile materno per eccellenza, la Grande Madre cosmica. Il suo tratto distintivo è la ricettività, riflette la luce del Sole. E’ legata al mondo dei sogni, della creatività, dell’immaginazione, dell’istinto e dell’inconscio. In questo arcano la Luna appare con un volto, che non mostra nella sua interezza ma è in parte celato. E’ una luna crescente, in formazione e richiama il mistero dell’anima, il segreto processo della gestazione, di tutto ciò che è nascosto. Il suo è un volto antico, saggio, che emana raggi arancioni e rossi ad indicare una grande fecondità occulta. La faccia della Luna è azzurra, rimanda allo spirito e all’intuizione, all’acqua, ai ritmi biologici, alle maree, al ciclo femminile e al passaggio vita/morte. Due animali, fra le torri, si nutrono delle gocce che elargisce l’astro: un cane ed un lupo. Possiamo vedere due fratelli che reclamano nutrimento (materiale, emozionale o intellettuale) alla madre, due fratelli amanti o nemici intenti a litigare. L’animale azzurro rappresenta un essere più spirituale (dietro di lui la corona di merli della torre è aperta). Il cane rosa, ricorda la materia (ha la coda abbassata e ha una lingua rossa/attiva) e si trova davanti ad una torre chiusa. Questo sta a significare che il corpo materiale, concreto, denso, può ricevere solo attraverso lo spirito, simboleggiato dal cane azzurro. Ma l’orecchio di ciascun cane ha un colore complementare rispetto all’altro come nel simbolo dello yin e dello yangL’acqua sembra circoscritta eppure ha delle increspature che ricordano il mare. Potrebbe anche essere un porto. La sponda inferiore è formata da rocce e una vegetazione selvatica, mentre l’estremità superiore è delimitata, come a indicare che l’inconscio viene limitato dal dualismo razionale. Al centro, il granchio, simbolo dell’Io, aspira al contatto con la Luna, senza sapere che è già in comunione con lei. Che si trovi in superficie o nelle profondità dell’acqua, ci esorta a riscoprire il contatto con l’intuizione, il tesoro occulto che tutti abbiamo dentro. Tra le chele, stringe due palline…l’ego ha qualcosa da offrire nel lavoro spirituale. Se contiamo il numero di linee ai lati della scritta “La Lune” troviamo un 10 e un 12 (7+4): la Ruota di Fortuna e l’Appeso. Gli animali della Ruota non hanno ancora trovato la forza che li metterà in movimento, mentre il granchio e i cani sono spinti da quella magnetica della Luna. L’Appeso rappresenta una sosta, una ricezione, che nella Luna si fa universale e per terra, gocce azzurre e rosse stanno per risalire: vi è uno scambio energetico fra Terra e Luna. A seconda del punto di vista, questa carta rappresenta la comunicazione intuitiva profonda o la solitudine, la separazione (i personaggi potrebbero sentirsi separati dalla forza lunare). Le gocce che risalgono verso il satellite, evocano la sua capacità ricettiva o al negativo, un insaziabile assorbimento di energia. Allora la Luna parla di caos mentale, follia. In una stesa, rimanda al mondo della madre e a tutti gli aspetti dell’inconscio o all’idea di femminilità del consultante. Per una donna questa carta presagisce una realizzazione profonda, mentre per un uomo è l’invito a riscoprire qualità tradizionalmente femminili come la sensibilità e l’intuizione. E’ di buon auspicio per chi desideri dedicarsi alla poesia o a discipline ricettive. La Luna rappresenta anche le fobie, gli aspetti oscuri dell’inconscio, la paura del buio, gli incubi di ogni genere, le inquietudini legate all’ignoto e all’abbandono. Simboleggia angosce indefinite, ma anche un viaggio al di là dei mari o l’arrivo in un porto. Fa propendere verso i sogni e verso tutti gli stati d’animo associati al carattere lunare o lunatico. Questo arcano è associato al segno dei Pesci.

Domande dell’Arcano:
Qual è la mia capacità di ricezione? Seguo il mio intuito?
Che rapporto ho con mia madre?
Che idea ho della maternità e della femminilità?
Il mio desiderio di attenzione è stato frustrato?
Soffro di fobie o depressione?
Che rapporto ho col buio? E con l’acqua?
Quali sono i miei ideali impossibili?
Cosa sto covando?

Parole chiave:
Intuizione, notte, sogno, visioni oniriche, superstizione, poesia, predizioni, immaginazione, inconscio profondo, sensualità, verità occulta da svelare, follia, solitudine, terrore notturno, gestazione, richiesta senza limiti, vampiro di energia, bambino in cerca dell’amore materno, amore che unisce, depressione, segreto, traversata del mare, oceano, ricettività, vita oscura della materia, ideale che si vuole raggiungere, femminilità, madre cosmica, acqua, riflettere, mistero, attrazione, magnetismo, incertezza, fasi.

Bibliografia:

Lux

Categorie

Supporta il mio sito!

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento