Luna Nuova 27 gennaio 2017


La Luna Nuova di domani, cadrà nell’area del cielo nota come Shravana o “l’orecchio di Dio” poiché amplifica la capacità di ascoltare: un invito a prestare attenzione ai suggerimenti della nostra voce interiore.
Osservatevi in questi giorni e sarete stupiti dalle scoperte che farete.
Molte persone ultimamente si sentono molto scosse, subiscono l’incertezza del futuro, come se si fossero addentrate in una “selva oscura”.
In effetti, Shravana apre un ciclo lunare un po’ oscuro, ma come ogni ciclo governato dall’oscurità, pone le basi per qualcosa di nuovo.
Nelle prossime settimane potremmo cambiare prospettiva su alcuni aspetti della nostra vita: su una relazione, sulla carriera, sullo scopo di vita.
In India questa Nuova, prende il nome di Mauni Amavasta, tradotto “il silenzio della Luna Nera”, un periodo speciale non per fare silenzio (anche se il silenzio viene mantenuto dalle persone), ma per “essere il silenzio“. Per essere precisi: mentre il suono è la superficie,  il silenzio è il nucleo, la totale assenza di suono, vita, morte, creazione, il vuoto se vogliamo cercare di avvicinarci a tale concetto. Uno spazio sottende alla creazione, una dimensione oltre la vita e la morte, il “nishabd”…il nulla! Impegnativo raggiungere un simile stato…ma questa Nuova ci permette di trascendere, usufruire di questa quiete per incrementare la nostra capacità di accogliere, ricevere, l’energia Yin.
Durante i tre mesi, dal solstizio fino a Mahashivratri, le fasi di luna piena e luna nuova assumono grande importanza, perché stimolano la crescita dei semi in natura e governano l’elemento acqua. Questo coinvolge anche la nostra energia e il nostro organismo, che è composto per un 70% d’acqua.
Sempre secondo l’astrologia vedica, Saturno ora si trova nel Sagittario, cosa che potrebbe scuotere le strutture sociali e destabilizzare con riforme politiche “pesanti” da accettare.
Venere entrerà nei Pesci per un transito di 4 mesi con cinque settimane in retrogradazione a partire da Marzo. Pianeta che rafforzerà lo spirito nell’affrontare le avversità. A livello personale inviterà le persone a fare ciò che amano nella vita, ad affinare e rivedere il proprio percorso, anche in relazione alla comunità.
I cuori spezzati troveranno conforto, vecchi e nuovi amori potranno riemergere e i sentimenti, la passione avranno un ruolo predominante.
Compassione, amore, creatività, ispirazione è ciò che offre Venere in Pesci.
A bilanciare l’incertezza e il malessere, vi sarà il supporto del Dio che governa questo nakshatra, Vishnu, colui che preserva l’Universo sostenendo l’ordine e la pace. Quindi, cerchiamo di connetterci a queste forze stabilizzanti, all’energia protettiva del vuoto, del silenzio, che ci offrirà l’opportunità di giungere alla chiarezza mentale.

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento