Origini Egizie dei Tarocchi


origine egizia tarocchiGli Egizi attribuivano tutta la loro sapienza alla rivelazione di Thot, che i Greci chiamavano Ermete Trismegisto e i Fenici Taut. Thot insegnò ai più pronti le arti e le scienze e avvolse nel mito la dottrina segreta dell’immortalità. I suoi depositari furono i Sacerdoti di Ra. Thot, Re di Hermopolis (gli Otto), in relazione all’ Ogdoade, gli otto Dei che la presiedevano, fu l’autore di un misterioso libro fatto di 22 lamine d’oro, chiamato Libro di Thot. Su ogni lama furono impressi in simboli, i principi fondamentali della sapienza divina. Questo mitico libro, composto da 22 Arcani, riapparve  nel periodo medioevale sotto il nome di Tarocco. L’ordine degli Arcani o Trionfi, fu determinato dalle 22 lettere dell’alfabeto ebraico, che sono anche numeri. Per quanto siano numerosi, i geroglifici “base” si dividono in 24 simboli monoconsonantici, 4 dei quali considerati semiconsonanti. I geroglifici sono ideogrammi delle idee fondamentali di tutte le cose del mondo visibile e invisibile traducibili in un linguaggio. Teoricamente gli Egiziani avrebbero potuto scrivere ogni parola della loro lingua usando soltanto queso tipo di fonogrammi uniletteri ma in pratica, li usavano solo quando mancavano ideogrammi adatti o fonogrammi multiletteri. La scrittura geroglifica è pittorica e fonetica allo stesso tempo e  i 24 simboli  “base”, sono inseriti in una successione ciclica di eventi mistici in cui tutti gli Dei sono segni grafici e idee in un ciclo completo che coinvolge tutto.

 

 

 


Supporta il mio sito!
  1. 1
    johakim

    Grazie per aver ricordato anche tu Mario Pincherle. Sono felice di aver contribuito alla vostra conoscenza, certa che il suo sapere potesse esserti di grande aiuto così come lo è stato per me.

    Lo studio degli archetipi fu uno dei progetti di Mario che più lo appassionavano anche perchè… da quelli ha origine tutto. Essi rappresentano la Genesi, il movimento dell’Universo e la sua evoluzione e probabilmente anche il suo definitivo trasformarsi.

    Mi piace leggere di questo anche attraverso le tue parole.
    Un grande abbraccio
    Joh

  2. 2
    Lux

    Grazie Joh!
    Per anni sentivo “dentro di me” che c’era “qualcosa” che collegava le lettere ebraiche, ai Tarocchi, ai numeri, ai pianeti.. non so come spiegarlo..”uno schema di fondo” che amalgama tutto. E come sosteneva Rol, penso si possa lavorare anche sui colori e sulla musica. E’ molto complesso, ma molto affascinante..Basta ricordare e seguire l’istinto, le persone giuste e i libri giusti.
    Sicuramente senza di te ci avrei messo un bel po’ prima di iniziare a riordinare i pezzi del puzzle.
    E guarda, ne parliamo il 10 del 10 🙂
    Un abbraccio!

  3. 3
    johakim

    E’ vero!

    In uno dei suoi libri Pincherle ha “creato” ed allegato un CD. La musica soprattutto e le parole, sono ideate secondo uno schema preciso…
    Ti darò il titolo, casomai lo riuscissi a trovare. In caso contrario sarò felice di spedirti il CD (e non far storie su questo!!) :o))

    Joh

+ Leave a Comment