Luna Nuova 27 marzo: il nuovo anno vedico


La Luna Nuova oggi segna l’inizio dell’anno vedico. Un giorno favorevole per abbandonare vecchi schemi restrittivi e abbracciare le potenzialità insite nel futuro.
Ci lasciamo alle spalle l’anno “Durmukhi” associato alla disonestà per entrare in quello “Hevilambi” connesso al materialismo e al guadagno. I mercati quest’anno saranno soggetti a forti fluttuazioni.
La Luna Nuova cadrà nell’area del cielo nota come Uttara Bhadrapada negli ultimi gradi dei Pesci segno che evoca la chiusura di un ciclo e l’inizio di un altro, all’insegna dei valori della compassione e della solidarietà.
Il simbolo di questa nakshatra è il fuoco della pira funeraria che consuma l’impurità e la pesantezza del corpo fisico a favore della rinascita, rappresentata dalle ceneri che volano nel cielo.
Venere retrograda brucia le relazioni del passato che non hanno più motivo d’esistere, ci invita ad esplorare i desideri della nostra anima e riassestare l’ esistenza in modo che sia autentica.
Questa settimana Venere, la Luna e il Sole saranno strettamente connessi per cui è un buon momento per intrecciare nuove relazioni benefiche, stipulare contratti, dar vita a progetti creativi, organizzarsi per il futuro.
Nelle acque mistiche dei Pesci giace addormentato un serpente chiamato Ahirbudhnya padre delle trame cosmiche che si invoca per ottenere cibo, abbondanza e vigore.
L’Equinozio di Primavera è passato da poco: l’espansione della natura è  evidente dalle copiose fioriture. Il fuoco solare ha iniziato a scaldare la terra mentre la pioggia tipica di questa stagione nutrirà i semi pronti a sbocciare in tante nuove vite.
Anche noi dobbiamo accogliere le acque fertili dei Pesci e lasciarci ispirare dal nuovo anno, rigenerare quelle parti della nostra vita che ne hanno bisogno.
Uttara Bhadrapada è la “stella guerriera” dona determinazione e coraggio, il potere di vedere oltre le complicazioni del mondo trasformando la frustrazione in saggezza e lungimiranza.
E’ il momento di aprire il proprio cuore e inoltrarci come guerrieri verso un nuovo ciclo.

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento