Cristalli: ciò che non ti aspetti mentre li usi


I cristalli hanno consapevolezza
Il loro tipo di consapevolezza, diversa da quella umana.
Nikola Tesla scrisse: “Nei cristalli abbiamo la prova chiara dell’esistenza di un principio vitale formativo, e sebbene noi non possiamo comprendere la vita di un cristallo è comunque un essere vivente.”
Prova a stabilire una connessione con i cristalli invece di limitarti a considerarli meri oggetti. Ti assicuro che saranno ottimi alleati!

I cristalli possono “viaggiare”
Ti è mai capitato di trovare uno o più cristalli in luoghi diversi da quelli in cui li avevi lasciati? Ebbene possono spostarsi da soli specie se hanno vibrazioni elevate e sono piccoli.
Io stessa ho trovato (o perso) alcuni minerali in luoghi insospettabili e modi misteriosi.
Se hai bisogno di una pietra troverà il modo di arrivare fino a te, al contrario “ti lascerà” per viaggiare altrove.

I cristalli possono cambiare colore
I cristalli cambiano colore a seconda dell’energia della persona che li usa. Una signora mi scrisse che la sua apofillite presentava degli insoliti puntini nero-grigi al suo interno, mai visti prima. Escluse le cause fisiche e chimiche le chiesi se nella sua vita si fosse verificato un evento traumatico. Purtroppo aveva perso suo marito. Questi puntini a mio avviso rappresentavano l’energia “negativa” che la pietra aveva accumulato. Fateci caso: le pietre possono diventare più chiare o più scure a seconda di chi le possiede.

I cristalli possono comunicare
Se le proprietà benefiche e curative dei minerali sono note ciò che sfugge è la loro capacità di comunicare. Ogni cristallo ha un’energia particolare e informazioni particolari che possono aiutarti a manifestare nuovi pensieri e azioni. Puoi usarli mentre mediti, per costruire il tuo pendolo, collocarli sotto il cuscino per stimolare i sogni lucidi e i viaggi astrali.
Inoltre, riescono a ricordare l’energia dei luoghi e delle persone con i quali sono venuti a contatto. Per questo è buona norma procedere alla loro purificazione e programmazione prima di iniziare a lavorarci.

 

 

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento