Come si manifesta la chiaroveggenza?


come si manifesta chiaroveggenzaLa Chiaroveggenza è un’abilità psichica e va di pari passo con lo sviluppo del sesto chakra. Consiste nel cogliere la reale natura di una situazione, oltre le apparenze.
Si può manifestare in modi diversi: fin da quando ero bambina, per esempio, sognavo eventi o “scene di vita” che poi accadevano realmente nei giorni seguenti.
Ogni tanto è un dono un po’ “imbarazzante”, perché possiamo scoprire i segreti più intimi di altre persone.
Una notte, sognai il fratello di un’amica (è ancora vivo, eh) e mi disse: “Devi dire a mia sorella di stare più attenta. E che non si ripeta più quello che è successo il nove gennaio”.
Il giorno dopo, raccontai il sogno alla mia amica e lei ammutolì. Il nove gennaio, ebbe un brutto incidente in macchina e non lo disse ad alcun membro della sua famiglia. E nemmeno alla sottoscritta.
Quindi, la chiaroveggenza è la capacità di “ricevere immagini” sia sul futuro che sul passato di una persona, anche attraverso visioni oniriche. Le “immagini”, arrivano in varie occasioni: mentre sto per addormentarmi o quando parlo con una persona, mentre medito o quando sono cosciente. Non si vedono come “in uno schermo”, davanti agli occhi, si tratta più di una visione della mente, interiore (spesso associata a sensazioni ben definite, a livello dello stomaco).
Questo “dono” in “forma minore” lo possiedono mia madre, mia sorella e apparteneva anche a mia nonna.
Quand’era in vita, mia nonna mi ha insegnato a comprendere “le metafore” che anticipavano determinati eventi. Per esempio: “Se sogni di mangiare dolci, ricordati che devi aspettarti amarezze”. Puntualmente è così.
Col tempo, ho appreso che la maggioranza dei sogni premonitori, all’inizio erano negativi/traumatici per una ragione: dovevo imparare a ricordarli e sviluppare ulteriormente tale capacità.
Tempo fa, mi ha scritto un ragazzo e si lamentava proprio di questo “inconveniente”. Del resto, essere sensitivi richiede l’aver sviluppato una certa sensibilità nei confronti della sofferenza altrui.
Ci vuole molto tempo per imparare a padroneggiare bene questo dono e distinguere la mera rielaborazione dei contenuti inconsci dai veri e propri messaggi premonitori.

“Ah, sei chiaroveggente allora sai sempre tutto di tutti e vedi ogni spirito??!”
No, non funziona così. Può capitare di vedere uno spirito o più spiriti, certo, ma non è la norma. Possiamo scegliere in che modo interagire con “Loro”.
E in ogni caso, i chiaroveggenti non sono onniscienti e non funzionano “a comando”, ricordatelo bene.

Scopri qui, se possiedi doti intuitive.


Supporta il mio sito!

+ Non ci sono ancora commenti

Aggiungi il tuo commento